HomeNewsYouTube genera il 37% del traffico Internet da Mobile

YouTube genera il 37% del traffico Internet da Mobile

YouTube in testa per traffico Internet generato da Mobile. Vediamo il report.

YouTube genera il 37% del traffico Internet da Mobile

Quick links

Sandvine, azienda che opera nel settore dell’analisi dati, ha recentemente pubblicato un report sulle principali piattaforme sulla base del traffico generato da mobile.

Secondo la classifica, YouTube si trova in prima posizione, forte di un sostanzioso 37% del traffico mobile totale.

Al secondo posto invece Facebook, molto lontano dalla piattaforma video di Google, con solo un 8.4%.

Quasi a pari merito con Facebook, in terza posizione, Snapchat vanta un 8.3% del traffico mobile.

La classifica

Alcune precisazioni importanti. La classifica presentata all’interno del report è stata calcolata utilizzando come metro la quantità di contenuti per megabyte.

Traffico internet da mobile

Non c’è da stupirsi quindi se YouTube sia in testa, lontana dalle inseguitrici.

Ecco la classifica completa:

  • YouTube – 37%
  • Facebook – 8.4%
  • Snapchat – 8.3%
  • Instagram – 5.7%
  • Web browsing – 4.6%
  • Facebook video – 2.5%
  • Netflix – 2.4%
  • WhatsApp – 3.7%
  • App Store – 2.1%
  • Google Play – 1.9%
  • Altro – 23.4%

Può stupire vedere Netflix solamente in settima posizione. Tale dato può essere giustificato dalla barriera all’ingresso derivante dal costo dell’abbonamento, che YouTube e le altre piattaforme invece non hanno.

Proiezioni per il futuro

Alla luce di questi dati, nessuno si sognerebbe di mettere in discussione la posizione predominante di YouTube, che potrebbe rimanere tale ancora a lungo.

Tuttavia, come potrebbe cambiare la classifica se IGTV prenderà davvero piede in futuro? O ancora, con la crescita di piattaforme in forte crescita (seppur non presenti nella lista) come Twitch e Tik Tok?

A proposito, qualche tempo fa abbiamo parlato di alcuni aggiornamenti previsti per IGTV, tra cui un nuovo layout e un sistema di ricerca aggiornato. Perché non dai un’occhiata?