Seleziona una pagina

In questo articolo troverai tutti i dati che ti servono a capire quanto è importante usare Snapchat per il tuo business e come differenziarti nell’uso di questa piattaforma.

Per molti è il social media del futuro per altri è l’incubo del presente, di cosa sto parlando? Del nostro social ghost preferito: Snapchat.

Uno dei social più ambivalenti e discussi degli ultimi anni!

Molti lo amano, altri lo odiano ma tantissimi non lo capiscono, o meglio non riescono a leggerlo con la chiave giusta per poter sfruttare al massimo le sue potenzialità.

Può sembrare assurdo quello che leggi ma si, è proprio così, i numeri non mentono.

Snapchat conta al giorno d’oggi solo in Europa 50 milioni di utenti attivi giornalmente.

Voglio dirti di più, lo sapevi che il livello di engagement su Snapchat è superiore a qualsiasi altra piattaforma social che al momento utilizziamo?

Il colosso Facebook ad esempio ha un livello di engagement pari al 35 % dei suoi users, rispetto a Snapchat che ha una percentuale pari al 65% (dati Socialmediaexaminer).

E’ proprio sulla sua potenza di engagement che Snapchat basa la propria forza, ed è per questo motivo che sta diventando così popolare in pochissimo tempo.

Ma come mai questa differenza? E come possiamo utilizzare questi dati a nostro vantaggio?

Te lo spiegherò in questo articolo.

Analizzeremo insieme diversi dati statistici, cercando di capire come possiamo leggere questi numeri al meglio per interagire poi personalmente con la piattaforma, costruendo così una solida reputazione online anche su questo social.

In più andremo una volta per tutte ad affrontare il caldissimo topic: INSTAGRAM vs SNAPCHAT, facendo un confronto tra le due piattaforme per capire quale dei due social utilizzare per il nostro business.

Infine andremo a sbirciare le ultimissime news intorno a questo social, per capire come sta evolvendo Snapchat giorno dopo giorno.

Parto dal presupposto, in questo articolo, che tu sappia cosa sia Snapchat e come funzioni in tutte le sue sfaccettature. Quindi non mi  dilungherò nello spiegare il suo funzionamento basilare.

Partiamo, quindi, dopo questa breve premessa, con l’analisi del social media definito dei millennials (proprio perché sono i suoi maggiori utilizzatori) che sta facendo letteralmente impazzire gli States.

Infatti, è il secondo social media preferito d’America e non smette di mostrare anno dopo anno statistiche imbarazzanti che lo qualificano a tutti gli effetti come un top player non tralasciabile, a mio avviso, nella nostra strategia marketing sia per corporate che per personal branding.

Snapchat si presenta con un'interfaccia inedita nel mondo social, ci pone infatti direttamente davanti ad una call to action con il social media stesso piuttosto che ad una vetrina di contenuti su cui interagire.

snapchat-in-ottica-business

Penso personalmente che questo suo modo di presentarsi in maniera differente dai social che siamo abituati ad utilizzare addizionato al suo modo inusuale di esporre e pubblicare contenuti, abbia lasciato qualche adulto e marketer con l'amaro in bocca facendo d'altro canto innamorare i millennials.

Ti svelo un segreto, che ti aiuterà a capire meglio come funziona questo social e come interagire con esso per ottenere maggiori risultati possibili: Snapchat non è Facebook, non è Instagram non è Twitter.

Snapchat pensalo e vivilo come Snapchat.

So che può sembrare banale e scontata come frase, ma è proprio questa la chiave di lettura che molti spesso non adottano, cadendo nella rete della comparazione tra le diverse piattaforme senza pensare alle loro diverse sfaccettature immaginando tutte le possibili interazioni.

Vediamo quindi insieme quali sono i dati da tenere in considerazione per il social media ghost e che ne rappresentano la forza e peculiarità allo stesso tempo. Sarà importante interpretare questi dati a nostro vantaggio e capire come le peculiarità di questo social possano giocare un importante game changing nella nostra brand building strategy.

1 – Ads con fruizione dei contenuti in  VERTICALE

La fruizione di contenuti in verticale è una delle prime peculiarità che subito può essere notata con l’utilizzo di Snapchat. Infatti, data la sua accessibilità ristretta al campo mobile Snapchat ha preferito impostare la diffusione dei propri messaggi multimediali, quali ad esempio post pubblicitari o news advertising in verticale.

La mossa poteva sembrare azzardata per una nuova applicazione come Snapchat che si stava lanciando in quel momento sul mercato ma alla fine i dati statistici gli hanno dato ragione.

Snapchat infatti ha pubblicato i numeri riguardanti la fruizione dei video multimediali, e il risultato è stato stupefacente. Un video in verticale ha un “completion rate” pari a 9x rispetto ad un video guardato in orizzontale.

Questo risultato è stato sicuramente raggiunto grazie alla natura stessa dei nostri dispositivi mobili nati per un utilizzo verticale. Possiamo dire quindi che a livello video ads è stata una piccola sfida vinta da Snapchat, quotato come sfavorito all'inizio di questa scelta sul mercato.

snapchat-vertical-ads

Ma cosa significa questo per te che decidi di usare Snapchat per accrescere il tuo brand online? Beh è un dato che ci fa ben sperare!

Infatti, il fatto che un utente guardi  un video fino alla fine significa che potrebbe più facilmente rispondere alla nostra call to action o messaggio finale che di solito inseriamo a fine video. Snapchat quindi rappresenta dal punto di vista dell’interazione con i post, una delle migliori piattaforme su cui condividere i nostri contenuti.

Proprio questo punto, ovvero l’engagement scaturito nella fruizione dei contenuti di Snapchat, verrà affrontato in maniera più approfondita nel seguito di questo articolo, perché, a mio avviso, è il dato più rilevante che questo social media ci offre e su cui dovremo puntare maggiormente.

2 – PROPENSIONE ALLA CRESCITA: marketers e compagnie sempre più propensi ad investire le proprie risorse su questo social network

Anche gli addetti a lavori, ovvero i marketers, hanno prestato molta attenzione a Snapchat come social network. Il suo porsi in maniera diversa rispetto agli altri social sul mercato con gli utenti rappresenta una nuova opportunità per ripensare e rimodellare le proprie strategie di marketing in base a questa nuova piattaforma.

Proprio un report pubblicato su E-marketers a gennaio 2016 mostra la tendenza dei marketers ad investire più risorse in Snapchat per le campagne pubblicitarie rispetto a qualsiasi altro social network.

social-media-investment

Come si può notare da questo grafico, saranno investite in tutto il corso del 2016 più risorse su Snapchat a differenza di Twitter o Facebook, ad esempio, presenti sul mercato ormai da anni.

3 – Altissima fruizione CONTENUTI VIDEO

Una delle più grandi peculiarità di Snapchat è racchiusa nel suo essere effimero e fugace come social network. Personalmente penso che nella sezione storie vi si possa quasi toccare questa sua essenza.

Anche se altre piattaforme come ad esempio Instagram hanno tratto spunto da questa feature per farne una tutta loro, possiamo tranquillamente dire che nel 2016 Snapchat si è definitivamente attestato come uno dei social più importanti nella fruizione di contenuti video.

Prendendo in considerazione il periodo che va da Maggio 2015 a Maggio 2016, la fruizione dei video su questa piattaforma è cresciuta all’incirca del 400%, passando da soli 2 miliardi a 10 miliardi di video al giorno. Con questo tasso di crescita si pensa che a Maggio 2017 possano essere toccati i 17 miliardi di video giornalieri.

snapchat-video-views

Questo incredibile mole di video condivisa giorno dopo giorno su questa piattaforma  ha permesso al social ghost di sorpassare la visualizzazione  video giornaliera registrata su Facebook che si attesta intorno agli 8 miliardi di video al giorno.

Spesso però questi numeri non bastano per capire quanto Snapchat stia monopolizzando sempre di più il mondo della condivisione di contenuti multimediali quali foto e video. Di seguito troverete una rappresentazione molto carina di quanti contenuti vengono diffusi su Snapchat rispetto alle piattaforme più conosciute quali Facebook, Instagram e WhatsApp.

snapchat-shares-vs-other-social

(Fonte: cewe-photworld)

Ma cosa possono indicare tutti questi numeri per te?

Come detto dallo stesso Evan Spiegel lo scopo per cui è stato creato Snapchat è proprio quello di poter creare una reale conversazione attorno a determinati topic e contenuti.

È proprio questo il maggiore punto di forza di questo social network, ovvero la possibilità di creare una altissima mole di conversazione intorno al contenuto che tu stesso andrai a creare.

Non sto parlando del semplice sharing news che siamo abituati ad avere ma di una vera e propria conversazione attiva che ci porterà ad avere un forte coinvolgimento della nostra utenza e la possibilità di avere un dialogo diretto con loro.

Il vero punto di forza di Snapchat si rivela essere il suo ENGAGEMENT ovvero la capacità di coinvolgere l'audience.

Personalmente ritengo che questo sia uno dei maggiori punti di forza di questo social network. Il livello di engagement su Snapchat è superiore a qualsiasi altra piattaforma social che al momento utilizziamo.

Riporto ancora una volta il dato statistico segnalato all’inizio di quest’articolo: Facebook registra un livello di engagement pari al 35 % dei suoi users rispetto a Snapchat che ha una percentuale pari al 65%.

Ma cosa significa questo per il nostro business o per il nostro brand?

Indica che possiamo instaurare molto più facilmente un dialogo con i nostri utenti.

Questo dialogo potrà essere di diversi tipi a seconda delle nostra finalità. Potremo avere discussioni di tipo costruttivo come feedback con i nostri utenti o un dialogo più finalizzato alla vendita di un nostro determinato prodotto o servizio.

Spetterà a noi e alla nostra social media marketing strategy sfruttare al massimo il livello di engagement ottenibile con questo social network.

Quale sarà il pubblico che troveremo su questo social?

E chi lo usa veramente in Italia?

Questa è una domanda da porsi sicuramente per tutti quelli che cercheranno di utilizzare Snapchat per il proprio business.

Già, perché contestualizzare la piattaforma che si sta utilizzando con il proprio audience è sicuramente una delle chiavi di successo per vendere il proprio prodotto o servizio al meglio.

Dopo la visione di questi dati, se scoprirete che il vostro pubblico non è un grande utilizzatore della piattaforma, sarete tentati di essere dei pionieri in questo campo, ma chiaramente un investimento maggiore di risorse sarà da prendere in considerazione.

Ma andiamo a vedere quali sono questi dati e chi realmente usa Snapchat in Italia.

snapchat-italia-utenti

Sono dati che iniziano sicuramente ed essere abbastanza rilevanti soprattutto se li contestualizziamo con le fasce d’età degli utenti. Quello che sicuramente colpisce è sicuramente il gap rappresentato dalla fascia di età 16-24 anni rispetto a tutte le altre fasce d’età.

Sicuramente, con riferimento al nostro business, Snapchat sarà da prendere in considerazione se ci rivolgiamo a un pubblico compreso tra i 16 e 34 anni. Ma, proprio in questa fascia di età, in Italia vi è la presenza di un altro grandissimo social network: Instagram.

Il confronto tra i pro e i contro in merito a quale usare, tra questi due social, per il proprio brand è all’ordine del giorno, ma quale è realmente la scelta migliore per il tuo brand?

SNAPCHAT vs INSTAGRAM

Fino all’avvento di stories su Instragram erano in pochi ancora a paragonarli l’uno con l’altro come social network, ma dopo il fatidico update che Instagram ha introdotto in agosto di quest’anno, in molti si sono sbizzarriti con analisi e confronti.

Molti considerano sovrapponibili Snapchat ed Instagram, con dichiarazioni del tipo “ah ora che Instagram ha aggiunto Stories posso disinstallare Snapchat”… permettimi di dirti che non vi è nulla di più sbagliato.

Andiamo a vedere perchè Instagram Stories non riesca a sostituirsi a Snapchat stories.

snapchat-vs-instagram-stories

Cosa ci dice questo grafico?

Questo grafico ci dice che l’introduzione di Instagram stories non ha portato nessun drastico cambiamento su nessuno dei due social network che hanno continuato imperterriti nella loro scia, indipendenti l’uno dall’altro.

Ma come mai questo risultato?

Semplicemente perchè chi utilizza uno non esclude l’uso dell’altro ma semplicemente lo utilizza in parallelo.

Cosa personalmente ti consiglio?

Come detto all’inizio dell’articolo non bisogna pensare Snapchat come qualcosa di diverso da quello che è.

E la giusta chiave di lettura per utilizzarlo è proprio quello di sfruttare al massimo le sue peculiarità.

Personalmente non penso vi sia molto da comparare con Instagram sai perché?

Semplicemente perché sono pensati per due utilizzi differenti. Il fatto che Instagram possieda una feature simile a quella di Snapchat come quella della sezione Stories non significa che ne sia diventato uguale.

E’ come paragonare una berlina a un fuoristrada; non perché entrambi abbiano gli stessi cerchi in lega significa che sono state pensate per lo stesso utilizzo.

Snapchat e Instagram sono due ecosistemi differenti. Possono tranquillamente coesistere, e non si escludono nel loro utilizzo.

I contenuti da pubblicare sulle due piattaforme sono differenti: Instagram nasce come image based social, Snapchat nasce come una chat 2.0.

Anche se alcune delle loro features si assomigliano, questo non li rende uguali nel loro utilizzo, data la loro diversa natura.

Instagram è nato e si è evoluto nella fruizione dei contenuti ed immagini esaltati al loro massimo, Snapchat invece è il social media dei #nofilters (per paradosso dato che usa tantissimi filtri) che si sovrappongono alla nostra realtà ma non la modificano.

Per cui, a mio avviso, se si sta postando lo stesso tipo di contenuto sulle due piattaforme si sta commettendo un errore.

Snapchat usa la propria fruizione di contenuti per creare una close relationship con il proprio network mentre Instagram a mio avviso è più orientata alla pubblicizzazione del proprio servizio o prodotto come se fosse una vetrina Online.

ESEMPIO concreto, se fossi il gestore di un albergo: userei Instagram per postare foto di camere e paesaggi del luogo in cui si trova l'albergo portando gli utenti ad una call to action diretta poi con la prenotazione della camera. Mentre su Snapchat produrrei contenuti più relativi allo staff, a come l'albergo tratta i propri clienti, mostrando il lato umano della struttura.

Chiaramente ognuno di noi può pensarla in maniera differente, può sentirsi libero di escludere l’utilizzo di uno perchè si è deciso di promuovere il proprio business sull’altro; il mio ragionamento è volto semplicemente a darti uno spunto in più e dimostrarti che i due social possono convivere e integrarsi benissimo a vicenda per far parte di una solida marketing strategy.

Puntare a mio avviso sulle peculiarità di ogni social può essere la giusta chiave di successo.

Il Futuro di Snapchat

Stare al passo con i tempi nel mondo del social non è mai facile, continui cambi di direzione, nuovi algoritmi che spesso mandano il lavoro di mesi in fumo, si è costretti a rivedere ad esempio la pianificazione dei contenuti per cavalcare sempre al massimo I nostri social media.

Snapchat di certo non sta a guardare, anzi, soprattutto nell’ultimo periodo si è dimostrato uno dei social più  disposto a cambiare e a rinnovarsi per essere sempre vivo e competitivo tra le piattaforme social in voga del momento.

Non voglio annoiarti con gli updates che ci sono stati sul social ghost in tutti questi mesi, ma mi sembra opportuno ed essenziale capire in che direzione si sta muovendo un social su cui stiamo lavorando, per anticipare preventivamente quelle che potrebbero essere le mosse dei nostri competitor ed essere sempre uno dei primi ad essere pronto ai cambiamenti che ci circondano.

A tal proposito, per capire il più possibile il futuro di Snapchat non è possibile non menzionare due grandissimi cambiamenti che ci sono stati, il primo è l’annuncio del lancio degli Spectacles e il secondo è il cambio del nome della compagnia da Snapchat Inc a Snap Inc.

Ma guardiamo un pò più nel profondo questa situazione, capendo come Snapchat si stia differenziando con questa mossa rispetto agli altri social.

Snapchat ha annunciato durante il mese di Settembre il lancio del suo primo prodotto fisico: gli Spectacles.

snapchat-spectacles-sunglasses

Gli Spectacles saranno dei fantastici occhiali da sole targati Snapchat che potranno registrare video della durata di 10 secondi l’uno ad un massimo estendibile di 30 sec per poi essere condivisi sul nostro ghost account. I video saranno salvati sulle nostre Snapchat memories. La camera equipaggiata sugli Spectacles sara una camera a 115 degree angle e il costo di questo fantastico high tech gadget si aggirerà intorno ai 130 dollari.

In molti hanno paragonato gli Spectacles ai Google glass ma a mio parere come prodotto non si avvicinano molto. Infatti i sunglass targati Snapchat non saranno dei veri e propri smartglass che sanno fare tutto ma semplicemente un’estensione della nostra cam sul cellulare per registrare i nostri momenti e poterli condividere con i nostri amici su Snapchat.

In seguito a questo lancio, Snapchat decide di cambiare il nome della company da Snapchat Inc. a Snap Inc.

snapchat-rebrand-to-snap-inc

Cosa rappresenta per noi questo cambio nome?

Nulla di significativo, ad essere sinceri, perchè questo cambio non implica il cambio del nome del social ghost che rimarrà sempre Snapchat.

La compagnia come espresso in questo comunicato ha voluto semplicemente sottolineare la sua trasformazione in una compagnia che ora produce anche del materiale fisico quale gli Spectacles, definendosi quindi una camera company con l’obiettivo di permettere alla gente di comunicare e condividere i propri ricordi come meglio preferisce.

Snapchat è stato sempre caratterizzato per la sua immediatezza e gli Spectacles ne sono un altro concreto esempio; penso che questa sia la chiave giusta di lettura per differenziarsi al momento con il resto del panorama social.

Ma cosa si nasconde dietro il successo di questa piattaforma?

Quello che secondo me ha sorpreso di Snapchat e ha spaventato molti è stata propria la sua immediatezza. Snapchat basa la sua forza su due punti cardine: immediatezza ed effimerità del contenuto.

È così che si è presentato Snapchat al mondo come un ephemeral social media proprio per la sua caratteristica di far svanire i contenuti nell’arco delle 24 ore dalla loro pubblicazione, e nell’immediato se addirittura parliamo della sua chat.

Cosa significa questo a livello emotivo per la gente che lo usa?

Sicuramente la possibilità di essere un pò meno timidi e più spontanei abbattendo quella paura di sbagliare che spesso caratterizza la pubblicazione di contenuti sul Web.

Tutto questo poi è stato facilitato dall’uso di filters e stickers che hanno reso questa app una vera e propria fun app facendo sbizzarrire in più modi i propri utenti.

Cosa fare quindi ora?

Siamo giunti così alla conclusione di questo interessante excursus nel mondo del social media Ghost, tra motivi e numeri che sicuramente attraggono chiunque nel dargli una chance di utilizzo. Ma voglio svelarvi un piccolo aneddoto su questo Social: spesso chiunque lo abbia provato non è rimasto subito colpito dal suo utilizzo e dal suo modo di porsi all’utente.

Dategli, quindi, oltre ad una singola chance qualche settimana di prova per poter realmente scoprire le sue potenzialità.

Tutto qui? Ancora no…

Ho realizzato per voi un interessantissimo video bonus, che puoi trovare sul mio sito, con le cinque regole d’oro per poter utilizzare al massimo le potenzialità di Snapchat per il vostro business, sfruttando l’eco di questa piattaforma per poter aumentare il vostro network.

E se siete alla ricerca di consigli di marketing avanzati per la vostra Snapchat strategy allora vi consiglio personalmente questo corso online: Snappyrush.it

Attraverso questo corso potrete acquisire ulteriori conoscenze su questa piattaforma per utilizzarla al massimo per il vostro business con importanti tecniche per aumentare in pochissimo tempo il vostro network.

È un corso che, data la rilevanza dei contenuti, non è gratuito, ma merita di essere acquistato perché vi garantisce la possibilità di entrare a far parte della community italiana di snapchat.

Il che significa scambiare opinioni e strategie con gente che, come te, sta cercando la strada giusta per il proprio business. Il videocorso sarà sempre aggiornato con le ultime novità su questo social.

Marco Cirillo

Commercial manager & affamato digital marketer mi nutro di news e strategie che popolano questo mondo, con particolare riguardo all’esigenza di reinventare, e creare ex-novo la propria immagine on-line. Aiuto persone e brand ad espandere la propria presenza in chiave digital.

Share This