HomeNewsSicurezza web. Il nuovo update di Chrome blocca annunci falsi o pericolosi
  • News
  • 30 Gen 2019 (Aggiornamento)

Sicurezza web. Il nuovo update di Chrome blocca annunci falsi o pericolosi

L’update di chrome blocca annunci falsi e pagine pericolose, protegge la navigazione e le transazioni dell’utente.

Sicurezza web. Il nuovo update di Chrome blocca annunci falsi o pericolosi

Google Chrome sta per rilasciare un nuovo aggiornamento per migliorare la sicurezza sul web. Il nuovo update servirà per bloccare annunci pericolosi contenuti anche in siti web sicuri ed affidabili.

L’update di Google Chrome migliora la sicurezza e la sul web e la protezione degli utenti

L’aggiornamento contiene diverse correzioni di sicurezza per soddisfare la mission di Google, che è quella di rendere il web un luogo più sicuro. In questo caso individua e blocca tutti gli annunci falsi, offensivi o che cercano di ingannare gli utenti.

Per esempio, classici annunci dangerous sono quelli che si aprono quando, durante la navigazione, spunta un popup o una pagina che lancia alert e falsi allarmi di sistema o quando appaiono pulsanti di chiusura che non funzionano o contenuti che cercano di condurre l’utente verso annunci fraudolenti o pagine pensate per sottrarre dati sensibili.

L’update non è stato descritto nel dettaglio ma è chiaro che il suo scopo è quello di contrastare sempre di più siti malevoli, bloccare malware rischiosi per l’utente dal punto di vista economico e per la sicurezza del computer.

Se c’è una domanda da fare riguarda la perplessità destata dal fatto che Google, non blocca subito i siti web che individua come dannosi. Infatti, questi siti web riceveranno solo un avviso per mettersi in regola nell’arco temporale di 30 giorni, entro i quali saranno obbligati a ripulire tutte le pagine individuate contenenti azioni giudicate dannose.

In pratica, significa che i siti segnalati non perderanno indicizzazione e posizionamento nel momento in cui Google li individua come dannosi o pericolosi per l’utente, ma avranno un mese di tempo per adeguarsi. La scelta di Google forse è segnata dal fatto che molte di queste pagine e malware, si trovano anche in siti web sicuri e molto trafficati.

Diciamo che sarà Chrome a farsi carico di avvisare gli utenti del rischio che corrono anche sui siti sicuri e trafficati, senza per questo penalizzarli. L’update avviserà gli utenti nel caso stiano navigando un sito web che gli sta nascondendo costi e termini di una transazione, per esempio, oppure che il sito che sta visitando sta cercando di appioppargli un abbonamento senza avvertirlo di quanto gli verrà addebitato.

Chrome 71 è disponibile per Linux, Mac e Windows e verrà rilasciato per gli utenti Android e iOS nel corso delle prossime settimane.