HomeGuadagnare OnlineLavoro OnlineEcco come trovare lavoro da freelance. Usa 29 ottimi Tool in Italia e nel mondo

Ecco come trovare lavoro da freelance. Usa 29 ottimi Tool in Italia e nel mondo

Ti ho già detto come fare per diventare freelance del web e risolvere il tuo problema di sussistenza e realizzazione…

Ecco come trovare lavoro da freelance. Usa 29 ottimi Tool in Italia e nel mondo

Ti ho già detto come fare per diventare freelance del web e risolvere il tuo problema di sussistenza e realizzazione professionale. L’ideale sarebbe che le richieste di lavoro freelance trovassero te. Succede, ma affinché tu possa arrivare a lavorare online devono essere macinati parecchi triliardi di byte sul tuo computer. Non scoraggiarti per iniziare, dalla tua parte ci sono alcuni vantaggi e diversi siti web che possono aiutarti ma ad una condizione, cioè che tu conosca bene, ma molto bene, la lingua inglese.

I siti web per trovare lavoro da freelance

Le aziende del mondo tendono sempre di più ad esternalizzare le prestazioni professionali di quei lavori particolari a tempo, ma necessari a raggiungere i propri obiettivi di business. E per trovare le risorse giuste si servono di piattaforme che sono il luogo d’incontro ideale per la domanda e l’offerta di lavoro. Ed è li che devi stare se vuoi cominciare a lavorare come freelance e fare un pò di soldi investendo su te stesso e la tua professionalità. Quindi, coraggio, leggi questa guida, rifletti, lubrifica il tuo inglese e mettiti alla tastiera avendo ben chiara qual è la nicchia di mercato relativa alle tue competenze

Cominciamo dai siti web generalisti

      

Andare a guardare le pagine dei siti web generalisti può servirti a trovare la tua nicchia o possibili opportunità di lavoro possibili:

Upwork: è il sito di lavoro freelance più popolare. È nato dalla fusione di oDesk ed Elance. Dopo esserti inscritto, se dovessi trovare lavoro, ti chiedono il 20% di provvigione sui tuoi guadagni. Ma più lavori, più la provvigione diminuisce. Può sembrare una fregatura ma tieni presente che sulla piattaforma ci sono aziende del calibro di Airbnb e Dropbox, che usano Upwork per trovare risorse e consulenti esterni. Le richieste riguardano diverse categorie, iTech e comunicazione, ambito legale, customer service, amministrazione e finanza, data science. Fatta la richiesta potresti essere selezionato. Se dovessi trovare quello che fa per te e dovessi essere scelto, a quel punto sosterrai un colloquio di lavoro sulla chat della piattaforma.

Se, invece, non vuoi dar nulla di provvigione puoi visitare Guru. Più di un milione di free-lance utilizzano questa piattaforma per trovare un lavoro ad orario, a un giusto prezzo. La bellezza di Guru è che puoi facilmente compilare delle schede con le quali puoi categorizzare le tue specialità.

Freelancer è una piattaforma relativamente nuova sul mercato, ma ha già un’enorme data base di clienti. La cosa molto bella è che oltre a trovare annunci di lavoro, su Freelancer trovi anche contest. Funziona così: le aziende lanciano un brief e il freelance più qualificato propone la sua idea. Se l’idea piace gli viene affidato il progetto. Se davvero sei bravo in quello che fai e vuoi metterti in gioco è un’ottima opportunità da provare

Folyo è una piattaforma che mette in contatto le aziende con una rete di freelance e influencer. Devi solo esaminare le loro richieste e vedere quelle che fanno al caso tuo. Provare non costa nulla.

Con Matchist puoi liberare la tua fervida creatività. È una piattaforma che ti consente di presentare la tua idea di progetto su qualunque settore. Matchist ti assegna un project manager che indirizza la tua idea ad esperti di quel settore. A questo punto tutto può accadere, o assolutamente nulla oppure se credi in te stesso potrai realizzare il progetto della tua vita.

Se preferisci restare con i piedi per terra o non hai ancora l’idea che rivoluzionerà la tua vita, non disperare. The Muse è una piattaforma con un database di oltre 80.000 aziende che pubblicano le più disparte richieste di lavoro in tutto mondo.

Trova lavori Freelance ma Full-Time

Se pensi che quanto stai leggendo fin qui non possa servirti perché sei più interessato a lavori full time o più stabili ho quello che fa per te. Con Remote puoi trovare lavoro full time in aziende che si trovano ovunque ma senza doverti trasferire per forza all’altro capo del mondo. Ti iscrivi gratis, carichi il tuo profilo specificando le tue competenze e la tua specializzazione, elenchi quali sono le tue skill, descrivi il tuo livello di esperienza, individui i ruoli che ti interessano. Il software fa un match tra le tue caratteristiche e quelle richieste dai committenti e dalle posizioni aperte, e il gioco è fatto.

I Tool per te che sei in Italia

Se il tuo campo d’azione è solo l’italia c’è Lavori Creativi. Una delle prime piattaforme italiane di offerte per chi lavora nella comunicazione. Oltre agli annunci, in lista ci sono anche i corsi migliori per l’aggiornamento costante e i coworking disponibili. La funzione più interessante della piattaforma è la possibilità di caricare il porfolio, così le aziende sanno subito cosa hai fatto e cosa sai fare.

Anche Crebs è una piattaforma italiana. È il punto di riferimento per creativi e tech. Le inserzioni sono di start-up e grandi aziende. Gli annunci si possono filtrare per città, se vuoi lavorare senza spostarti troppo dalla tua zona di residenza. È una piattaforma con molti annunci specifici PR, account, art director, copywriter, fotografi, programmatori, video editor, grafica, designer, project manager, social media manager, UX o web designer. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Coderblock è una piattaforma di recruitment che collega aziende e freelance di tutto il mondo creando team virtuali. In poco tempo potresti ritrovarti a fare copy in team con un art norvegese, per un cliente sud americano. Si lavora insieme su Workspace, messo a disposizione da Coderblock e ci si incontra nell’ufficio virtuale in 3D per le riunioni. Un’esperienza AR frutto di una start-up siciliana.

Le piattaforme di Tutoring

Le richieste per lo svolgimento di mansioni da freelance sono le più disparate per ogni categoria di lavoro. Ma a volte non riguardano solo lo svolgimento di lavori a progetto, ma anche formazione ed elargizione di competenze, conoscenza e sapere. Ecco che anche nell’ambito del Tutoring ci sono piattaforme interessanti per le aziende che hanno bisogno di tutor e dei professionisti in grado di svolgere questi compiti

Tutor.com è il sito di tutoring numero 1 nel mondo. Offre oltre 15 milioni di sessioni di tutoraggio per ogni tipo di argomenti.

TutorChegg offre opportunità di tutoraggio flessibili a partire da 20 dollari l’ora. Più costruisci la tua reputazione, più guadagni.

TutorVista è un altro sito di tutoring popolare con oltre 10 milioni di sessioni live. Puoi lavorare con pacchetti mensili o con una tariffa oraria.

Lavori da freelance locali/offline

Naturalmente, il lavoro da freelance non è solo quello che puoi fare dal desktop del tuo computer. Ci sono un sacco di lavori offline a contratto che puoi fare nella tua città, solo che anche in questo caso ti aiuta il web a trovarli se hai necessità di guadagnare in fretta.

TaskRabbit è un’app che collega le persone con chiunque possa risolvergli un problema. Hai mai avuto bisogno urgentemente di un idraulico, di un elettricista, di uno che ti monti i mobili Ikea che hai appena comprato? O anche solo di un dog sitter. TaskRabbit può risolvere molti problemi sia a chi ha bisogno urgente di lavorare, sia a chi ha bisogno di risolvere un problema domestico.

Uber ormai lo conosciamo tutti. Ha sostituito il servizio taxi in molte città. Se hai un’auto discreta e bisogno di lavorare saltuariamente, basta iscriverti all’ app, ottenere l’approvazione ed essere riconosciuto come uno dei loro autisti e puoi iniziare a guadagnare denaro portando in giro le persone della tua città.

Anche JustIt è un’app che serve ai rider per racimolare qualche soldo con le consegne di cibo a domicilio nella tua città. Sappiamo tutti che i guadagni non sono tantissimi ma non è da intendere come qualcosa di stabile, ma di assolutamente temporaneo. Devi ambire a ben altro.

L’ambito iTech

Adesso non voglio certo scoraggiarti ed infatti torno ad un ambito molto più interessante, quello iTech. Sei di nuovo proiettato nel mondo globale e ingegneri e tecnici sono tra le figure professionali più ambite nel mondo.

PowertoFly è una comunità online che collega tecnici e ingegneri con le aziende per tutti i tipi di incarichi e lavori flessibili e da remoto.

Stack Overflow è una bacheca di lavoro molto popolare per i freelance iTech. Alcuni dei lavori sono richiesti su base locale, ma ci sono anche quelli che possono essere svolti da remoto.

Sologig è un database di lavori di ingegneria e iTech. Puoi cercare posizioni in base a keywords e topic. Anche in questo caso ci sono molte opzioni disponibili da remoto.

Dadi è una piattaforma di ricerca online per lavori tecnologici. Puoi cercare e trovare lavoro in base al tuo titolo di studio e specializzazione oppure facendo riferimento alle parole chiave o alla posizione di lavoro che ritieni perfetta per te.

Gigster collega aziende e imprenditori con sviluppatori, designer e project manager in grado di aiutarti a sviluppare i loro progetti. Se riesci a diventare uno dei loro sviluppatori di fiducia, potresti trovarti a lavorare per conto di qualche gigante dell’iTech.

I Tool per il web design e il software

Se l’ambito iTech non ti basta, ci sono anche molte altre opportunità nel settore web design e software, a partire da tutti i CMS open source che non smettono mai di cercare, elaborare e proporre sempre nuovi Plugin per la gestione innovativa e friendly di funzioni e operazioni informatiche.

Joomlancers è un job board per progetti freelance relativi a Joomla, Drupal, OScommerce, Vbulletin, WordPress, Magento e altro. Se sei uno smanettone incontrollabile devi visitarla.

Hirable collega le aziende con gli sviluppatori freelance per progetti a breve o lungo termine. Sarai sottoposto a un pre-screening prima che Hirable inizi a connetterti con i potenziali clienti.

Gun.io è una piattaforma per sviluppatori e designer. Sulla piattaforma le aziende incontrano i freelance di cui hanno bisogno. Ma non aziende qualsiasi, stiamo parlando di Amazon, Zappos, LonelyPlanet, tutte aziende che hanno trovato i freelance che gli servivano grazie al sito gun.io.

Working with WordPress è la bacheca di lavoro ufficiale di WordPress. Anche qui puoi trovare lavoro freelance nello sviluppo dei template o dei plugin per l’ottimizzazione del CMS più famoso del mondo.

WPHired è un’altra piattaforma che ti aiuta a trovare lavoro freelance relativamente alle esigenze di WordPress, tra cui progettazione e sviluppo di plugin, sviluppo di template e altro ancora. Occasionalmente vengono pubblicate anche le opportunità di lavoro di blogging e gestione dei siti.

99Designs è il sito go-to sul Web, per le aziende che hanno bisogno di sviluppare loghi e siti Web. Le aziende pubblicano le loro richieste e i designer inviano le loro creazioni. Se vieni scelto,  ricevi il denaro pattuito.

Coroflot è rivolto a professionisti e creativi designer. I designer pubblicano il loro portfolio, le aziende pubblicano le loro offerte di lavoro. Coroflot effettuerà i collegamenti tra domanda e offerta.

Il FreelanceCamp

Tieni conto che il mercato del lavoro Freelance in Italia conta 4 milioni e mezzo di lavoratori. I dati sono tratti da ACTA, l’Associazione Italiana dei Freelance. In Europa, invece, siamo 10 milioni i liberi professionisti, il 4% del totale della forza lavoro. Negli USA 1 persona su 3 lavora da remoto. È talmente importante il mondo del lavoro Freelance anche in Italia, che il 12 e 13 maggio scorso si è tenuto a Marina di Romea, provincia di Lecce, il FreelanceCamp, organizzato da Miriam Bertoli, Gianluca Diegoli e Alessandra Farabegoli, i tre guru della libera professione in Italia. Ogni anno radunano i freelance di tutta Italia per fare rete, al mare. Cerca il loro sito, potrebbero darti buoni suggerimenti.

Per concludere

Non importa quanti anni hai o quali sono le tue esperienze di lavoro pregresse. Se sei abbastanza giovane o neo laureato, per te non c’è alcun confine che può fermare le tue ambizioni e le tue speranze di lavorare in ogni ambito, medico scientifico, ingegneristico, logistico. Devi fare solo una cosa, imparare bene un paio di lingue, oltre l’inglese che devi conoscere meglio dell’Italiano, ti consiglio lo spagnolo e il francese. Se poi vuoi andare oltre o non ti piace lo spagnolo o il francese puoi provare con l’arabo e il cinese. Se, invece, sei un adulto puoi far leva sulle tue esperienze di lavoro, sulle competenze che hai maturato e che magari non sono più così comuni. Il web non ha confini nemmeno per il tuo mercato locale. Non disperare e affidati allo smartphone se sei in difficoltà.