HomeWeb marketingSocial Media MarketingSocial Selling Index: quanto vali su LinkedIn?

Social Selling Index: quanto vali su LinkedIn?

Il Social Selling Index rappresenta la tua forza all'interno di LinkedIn. Sai già come calcolarlo e soprattutto come aumentarlo?

Social Selling Index: quanto vali su LinkedIn?

Quick links

Attribuire un punteggio alla nostra presenza online è qualcosa che non possiamo più sottovalutare, soprattutto quando muoviamo i primi passi all’interno di un social specifico come LinkedIn.

In questo articolo infatti, imparerai a conoscere il Social Selling Index (SSI), un indicatore della qualità relativa alla tua presenza su LinkedIn e scoprirai come poterlo utilizzare per proporti al meglio su uno dei social più dinamici e in crescita dell’ultimo periodo.

Finito di leggere questo articolo scoprirai:

  • Cosa è il Social Selling Index
  • Quali sono gli indici che lo compongono
  • Come misurarlo
  • Perché è estremamente importante.

Prendi carta e penna, mi raccomando. Iniziamo!

Cosa è il Social Selling Index?

Il Social Selling Index o SSI non è altro che un parametro che misura la “vendita” del tuo brand o semplicemente della tua persona all’interno di una piattaforma social.

Definisce in modo esatto quanto il tuo personal brand sia affermato all’interno di un determinato settore, quanto i tuoi contenuti siano rilevanti e utili per chi ti segue, quanto interagisci con altri utenti e quanto la vostra “relazione” rientri all’interno del tuo target professionale.

In poche parole il Social Selling Index definisce quanto riesci a vendere te stesso e le tue competenze in modo specifico all’interno dei social.

Questo è un dato rilevante considerando che ormai gran parte dei lavori per i quali ci proponiamo nascono da semplici chiacchierate su LinkedIn o da commenti all’interno di post specifici relativi alla tua nicchia professionale.

Aver cura del nostro SSI quindi, significa soprattutto avere cura dei nostri contenuti e del nostro rendimento online.

Conoscere il tuo SSI su LinkedIn

Sono sicuro che la curiosità ormai si sarà impossessata di te e quindi trovo corretto andare subito a scoprire come conoscere il tuo Social Selling Index su LinkedIn.

Per conoscere il tuo SSI ti basta visitare la pagina dedicata e cliccare su “Get your free score”.

social-selling-index-dashboard

Completato questo primo step ti troverai di fronte ad una pagina del genere:

social-selling-index-indici

In questa immagine puoi notare il mio Social Selling Index ma soprattutto i quattro indici di riferimento relativi al SSI.

Il Social Selling Index infatti è un punteggio compreso tra 0 e 100 ed è composto da quattro indici ben definiti che uniti insieme definiscono il “valore di vendita” del tuo profilo LinkedIn.

Inoltre nella parte inferiore della pagina, potrai trovare la media dei profili simili al tuo e questo è certamente un ottimo spunto per capire fin da subito quanto il tuo profilo LinkedIn regga il confronto rispetto ad altri utenti del tuo stesso settore.

social-selling-index-dati

Ma come possiamo aumentare il valore dei quattro indici del nostro Social Selling Index?

Prima di tutto occorre analizzarli in modo specifico.

Gli indici del SSI

Come avrai già notato nell’immagine sopra gli indici che compongono il tuo SSI hanno un punteggio compreso tra 0 e 25 e definisco sezioni specifiche del tuo profilo e del tuo comportamento su LinkedIn.

Sono così definiti:

  • Creare il brand professionale
  • Trovare le persone giuste
  • Interagire con informazioni rilevanti
  • Costruire relazioni.

Cerchiamo di comprendere il loro significato e soprattutto quanto siano rilevati per il nostro SSI.

Creare il brand professionale

Questo indice è legato alla tua pagina profilo di LinkedIn.

In particolare definisce quanto il tuo profilo sia completo di tutti i dati richiesti e di tutte le informazioni utili per gli utenti.

Se utilizzi già LinkedIn sai quanto sia importante rendere il tuo profilo in più accattivante e al tempo stesso ricco di caratteristiche distintive che possano renderti differente agli occhi di un nuovo utente e quindi di un possibile nuovo cliente o recruiter.

Quindi il primo step che devi completare riguarda soprattutto la quantità e la qualità di dati che devi aggiungere all’interno della tua pagina profilo LinkedIn.

Per aumentare questo primo indice, ricorda sempre di:

  • Completare il tuo profilo in ogni sezione
  • Utilizzare una immagine del profilo e di copertina idonea e connessa alla tua professione
  • Aumentare il numero di conferme relative alla tue competenze
  • Condividere documenti che certifichino le tue competente ed il tuo valore
  • Pubblicare post ed articoli legati alla tua nicchia che siano visti come elementi di valore da parte degli altri utenti

Seguendo questi passi, sono sicuro che il primo indice del tuo Social Selling Index inizierà ad aumentare velocemente.

Ovviamente ti consiglio sempre di essere specifico su LinkedIn approfondendo costantemente temi e contenuti relativi alla tua professione ed alla tua nicchia di mercato.

A proposito, conosci già le LinkedIn?

Trovare le persone giuste

Questo indice misura quanto i tuoi collegamenti siano affini al tuo mercato e quanto siano propensi a diventare i tuoi nuovi clienti.

Così come nel mondo offline anche sul web bisogna puntare a parlare a utenti che siano interessati a ciò che dici e intenzionati ad ascoltarti.

Per aumentare questo indice ricorda sempre di:

  • Ricercare attraverso il tool di ricerca interno di LinkedIn i profili in linea con ciò che proponi
  • Puntare più alla qualità dei tuo follower che alla quantità
  • Essere meno restio a condividere il tuo contatto con altri utenti
  • Fare del sano e costruttivo networking online

Questi quattro step sono fondamentali per aumentare la qualità degli utenti con cui entrare in contatto ogni giorno per portare a termine possibili nuovi lavori o conoscere nuovi collaboratori.

Interagire con informazioni rilevanti

Questo indice è certamente uno dei più dinamici e più complessi da gestire.

Il motivo è semplice: misura la tua capacità di essere visto come un esperto dagli altri utenti.

Essere percepito come un esperto è un lavoro che non puoi fare da solo ma insieme al pubblico che stai costruendo intorno al tuo profilo LinkedIn.

Per aumentare questa percezione ricordati sempre di commentare in modo utile sotto post di utenti che chiedono un parere relativamente al tuo settore di competenza ma senza imporre mai il tuo volere o la tua opinione.

Dopotutto siamo sempre su un social aperto a tutti e magari non è detto che in mezzo a tanti commenti tu non possa al tempo stesso dare un contributo e ricevere un nuovo punto di vista su un determinato argomento.

Inoltre condividere contenuti di qualità che possano soddisfare particolari domande dei tuoi utenti aumenterà notevolmente questo indice poiché avrai una risposta diretta da parte del pubblico tramite i like ed i commenti che i tuoi post riceveranno.

Se volessi velocizzare l’aumento di questo indice, ti consiglio di:

  • Stimolare l’interazione degli utenti sotto ai tuoi post
  • Iscriverti ad un gruppo su LinkedIn ed essere partecipe nelle conversazioni
  • Partecipare in modo attivo sotto i post dei tuoi contatti.

Passiamo all’ultimo indice: costruire relazioni.

Costruire relazioni

Questo indice misura la qualità delle tue relazioni con altri contatti su LinkedIn.

In particolare rappresenta il modo in cui fai networking online con altri utenti all’interno del social.

Rispondere ai messaggi in chat o inviarne qualcuno a un particolare contatto, fa parte di una strategia di networking che su LinkedIn non può essere lasciata al caso o messa da parte.

Per aumentare il valore di questo indice ricordati sempre di:

  • Entrare in contatto con più utenti possibili legati alla tua nicchia
  • Trovare esperti nel tuo settore e parlare con loro
  • Presentarti in modo impeccabile ad ogni nuovo contatto
  • Aumentare in modo costante la crescita contatti del tuo profilo LinkedIn.

Come puoi notare, questo quarto indice relativo al tuo Social Selling Index rappresenta la parte più umana di LinkedIn e come tale trovo che vada presa con la massima attenzione e consapevolezza.

Insomma, mostrati per ciò che sei davvero senza fingere.

Perché è importante mantenere un alto SSI?

Seguendo le linee di LinkedIn relative al Social Selling Index appare chiaro a tutti che mantenere alto questo indice porta sicuramente maggiori opportunità di “vendita” all’interno del social.

Costruire una rete di collegamenti notevoli e sempre reattivi, pubblicare contenuti che altri utenti riconoscano come di valore e continuare a essere attivo e proattivo è certamente una pratica funzionale all’interno di un contesto che mischia la professionalità con la dinamicità dei social.

In particolare LinkedIn afferma che mantenere un alto Social Selling Index aumenterà:

  • Del 45% le occasioni di vendita
  • Del 51% la possibilità di raggiungere gli obiettivi di vendita
  • Del 78% la possibilità di abbattere possibili concorrenti

Soprattutto l’ultima rappresenta un dato rilevante data la competizione presente ogni giorno su qualunque piattaforma social.

Ma possiamo prendere questi dati come attendibili o vederli come l’unico obiettivo da perseguire?

Conclusione

A conclusione di questo post sul Social Selling Index sono molti gli interrogativi che mi sono posto.

Uno tra tutti riguarda proprio l’aumento di questo indice che suona molto come una vanity metric e al tempo stesso come una corsa dalla quale non potremo mai escluderci.

Certamente avere una presenza costante all’interno di una piattaforma verticale come LinkedIn può aumentare non solo la cerchia dei nostri potenziali clienti ma soprattutto la percezione che altri utenti hanno di noi e delle nostre competenze.

Ma trovo che sia riduttivo ridurre tutto a un numero o a una percentuale.

Al contrario invece sono convinto che alimentare i nostri contatti con contenuti di valore e dare ogni giorno spunti interessanti relativi al nostro settore sia una pratica da eseguire con costanza se vogliamo davvero fare la differenza, emergendo sui social.

Tu cosa ne pensi?

Noi ci leggiamo alla prossima,

Rocco.