HomeNewsÈ nato il Social Network digitale di Cervelli connessi tra loro
  • News
  • 07 Nov 2018 (Aggiornamento)

È nato il Social Network digitale di Cervelli connessi tra loro

Pensa se ci fosse una macchina tale da consentire ad altre persone di trasmettere pensieri direttamente nella tua testa,…

È nato il Social Network digitale di Cervelli connessi tra loro

Pensa se ci fosse una macchina tale da consentire ad altre persone di trasmettere pensieri direttamente nella tua testa, in modo da costruire connessioni tra cervelli. Una specie di Social network di cervelli. 

Pensi sia fantascienza? E invece non lo è!

Una macchina del genere è stato costruita dai ricercatori dell’Università di Washington, usando come mezzo di trasmissione gli elettroencefalogrammi (EEG). Secondo il MIT Technology Review, nel prossimo futuro questo sistema può essere la base per far lavorare ad un un unico progetto in remoto, in stretta connessione, gruppi di persone.

Il sistema di comunicazione da cervello a cervello e il network digitale di Cervelli 

Il cosiddetto sistema di comunicazione da “cervello a cervello” utilizza i sensori EEG e la stimolazione magnetica transcranica TMS, per leggere e trasmettere i pensieri nelle menti delle persone collegate.

La macchina ha letto le menti di due giocatori mentre fissavano i LED lampeggianti di un gioco digitale tipo Tetris. L’attività dei loro cervelli è stata registrata in quel momento ed è stata inviata ad un terzo giocatore, il quale ha ricevuto le sollecitazioni e inviato a sua volta le risposte per giocare. 

L’esperimento avrebbe provato che l’interfaccia utilizzato permette a tre persone di collaborare e risolvere un compito, utilizzando la comunicazione diretta cervello-cervello.

I destinatari del messaggio possono individuare il mittente basandosi esclusivamente sulle informazioni trasmesse al loro cervello. Ed ecco che si intravede la possibilità di creare future interfacce da “cervello-a-cervello”. Dei veri social network di cervelli connessi tra loro, da utilizzare per risolvere problemi grazie alla trasmissione del pensiero.

E se il tuo capo scansionasse il tuo cervello durante il tuo lavoro?

Pare che già succeda. Alcune aziende cinesi utilizzano già questa tecnologia per analizzare lo stress, l’ansia o la tristezza dei loro dipendenti. Pare che il metodo di analisi abbia fatto aumentare i profitti. I responsabili della rete elettrica statale di Hangzhou, Zhejiang Electric Power, hanno dichiarato che dall’utilizzo della nuova tecnologia, i loro profitti sono aumentati di $ 300 milioni in quattro anni.

La scansione dello stress dei dipendenti permette di regolare i carichi di lavoro delle persone, per far funzionare l’azienda più agevolmente. Gli esperti del MIT, però, affermano che le dichiarazioni di efficienza sono ancora incerte. In fondo la tecnologia per la scansione del cervello delle persone e per la registrazione e trasmissione dei pensieri da mente a mente tramite i sensori EEG  è nata da pochissimo.