HomeNewsI post organici di Facebook sono una risorsa. Scopri come metterli in evidenza
  • News
  • 04 Feb 2019 (Aggiornamento)

I post organici di Facebook sono una risorsa. Scopri come metterli in evidenza

Avrai certo visto sulla tua pagina Facebook qualche tuo post con scritto sotto “metti in evidenza”. Questo genere di…

I post organici di Facebook sono una risorsa. Scopri come metterli in evidenza

Avrai certo visto sulla tua pagina Facebook qualche tuo post con scritto sotto “metti in evidenza”. Questo genere di post sono poco utilizzati nelle strategie di marketing digitale ed anche spesso sconsigliati dagli esperti Social Media Marketing. Eppure, con qualche accortezza, sono un ottimo strumento da utilizzare per aumentare in modo quasi naturale il traffico sulla pagina.

I vantaggi dei post da “mettere in evidenza”

Il più grande vantaggio dei post da”mettere in evidenza” è che sono già stati messi alla prova da Facebook che ha misurato la loro portata organica maggiore rispetto ad altri simili e ti invita per questo a “metterli in evidenza” a pagamento. Il budget, comunque ridotto, da investire consente di spingere al massimo la loro capacità “naturale” di stimolare interazione aumentando i commenti, le condivisioni, i like. Inoltre, la portata organica già testata riduce il costo per interazione rispetto alle inserzioni di una campagna più complessa e articolata da organizzare.

Un altro vantaggio dei post potenziati è la possibilità di fare un ulteriore passo in avanti nel processo di interazione con il tuo pubblico, invitando tutti coloro che hanno messo il like al post a fare altrettanto con la pagina. Quest’azione spinge gli utenti ad un livello più basso nel processo di canalizzazione del tuo marketing digitale, perché i nuovi like alla pagina sono nuovi utenti in target spontanei, che garantiranno una copertura organica maggiore via via che aumenteranno.

Usa il tuo post più performante per ampliare il tuo pubblico

Con i post in evidenza hai già la possibilità di selezionare un campione, seppure ristretto ma certamente in target, del tuo pubblico. Puoi indagare sul tuo campione, capire quali sono le altre pagine che segue a cosa è interessato. Sono informazioni preziose reperibili con pochi euro.

Usa come A/B test i post organici che Facebook ti invita a “mettere in evidenza”

Usa i tuoi post organici come una sorta di test, con i quali valutare se il pubblico gradisce e quanto il tuo contenuto. Se più persone interagiscono con il tuo post rispetto al normale, vuol dire che ci sono molti altri utenti che non hai ancora tra i like della tua pagina.

Gli svantaggi dei post da “mettere in evidenza”

Esistono anche limitazioni dei post “da mettere in evidenza” su Facebook. Le capacità di targeting sono meno raffinate. La possibilità di concentrarsi su un pubblico iper-specifico su post da “mettere in evidenza” è limitata rispetto alla pubblicità standard di Facebook. Il numero degli inviti all’azione resta limitato. Invece, all’interno della normale pubblicità di Facebook puoi scegliere tra un’ampia gamma di inviti all’azione, iscrizioni a email, installazioni di app, chiamate telefoniche dirette e molto altro. I post “da mettere in evidenza”  sono una cosa diversa dall’advertising tradizionale di Facebook e sono meno performanti, ma se usati bene possono essere un’ottima componente per fare buon branding.