HomeWeb marketingSocial Media MarketingMention: ascolta e osserva tutti

Mention: ascolta e osserva tutti

Essere sempre presenti online è frustrante e sfiancante! Per fortuna esiste Mention, il Tool che lo fa al posto tuo!

Mention: ascolta e osserva tutti

Quick links

Questa guida perla di uno di quei tool online che possono davvero aprirti gli occhi, tanto sull’andamento e sul posizionamento dei tuo brand quanto su determinate keyword che vuoi controllare ogni giorno.

In questo articolo si parla di Mention, il social media tool che ha la facoltà di ascoltare e vedere praticamente dovunque.

Mettiti comodo, stiamo per iniziare!

Cosa è Mention

Mention è un Social Media tool online che ti permette di monitorare determinate parole chiave, in modo così completo che la prima volta che lo userai verrai travolto da una valanga di dati.

Ma procediamo con ordine.

Al giorno d’oggi non possiamo permetterci il lusso di lanciare un progetto sul web con l’idea del “vediamo come va”, piuttosto dobbiamo avere un quadro generale dell’andamento non solo del nostro progetto ma anche delle reazioni che suscita all’interno della nostra nicchia di riferimento.

Proprio per questo è necessario utilizzare dei tool particolari che possano monitorare ogni giorno la qualità dei feedback che otteniamo sul web.

Mention serve proprio a questo: monitora costantemente le nostre keyword di riferimento o il nostro brand.

Ma come ci riesce?

Non preoccuparti: lo scoprirai a breve.

Come si usa Mention?

Utilizzare Mention è facilissimo.

Per iniziare devi visitare la pagina web ufficiale e inserire il primo dato che ti verrà richiesto, come vedi nell’immagine qui sotto:

mention-homepage

Inserita la tua mail di riferimento, dovrai compilare la parte restante del form.

Per completare, dovrai selezionare la o le keyword che intendi monitorare e selezionare le fonti principali.

mention-scelta-keyword

mention-fonti

A proposito di fonti.

Scegliere Mention significa poter acquisire informazioni da ogni social network e da ogni sito web che inserirai quando dovrai definire le tue fonti principali.

Quindi, come puoi già notare, questo tool si differenzia dagli altri perché può certamente arrivare e condividere con te informazioni che altri non riescono a darti.

Completata la procedura di iscrizione, arriverai subito alla dashboard di Mention dove, seguendo un piccolo tutorial, inizierai a capirne il funzionamento.

In particolare, la prima voce con cui farai l’abitudine è inbox: l’area in cui verranno raccolte tutte le fonti da analizzare e gli ultimi contenuti relativi alle keyword che intendi monitorare.

mention-inbox

Ovviamente potrai selezionare i contenuti che più ti interessano e cancellare quelle che reputi scadenti.

Inoltre, oltre alla keyword da monitorare, avrai all’interno dello stesso elenco, le fonti principali che hai selezionato.

Lo so, lo so.

Sembra un Tool complesso ma non preoccuparti, dovrai solo iniziare a giocarci un pò.

Io ho trovato molto interessante la possibilità di poter connettere i profili social per rispondere e condividere post o tweet sull’argomento che più mi interessa, in tempo reale e senza uscire da Mention.

mention-replies-in-app

Ti spiegherò più avanti la potenza di questa funzione.

Passiamo adesso alle altre funzionalità di Mention.

Publish, Influencers, Report e Insights Center

Una volta comprese tutte le principali funzionalità presenti all’interno della dashboard di Mention, passiamo alle altre.

Prima di tutto, andando in ordine di schermata, troverai “Publish”.

Al momento questa funziona non sembra essere attiva ma l’obiettivo è quello di utilizzare questo tool per programmare e postare i tuoi contenuti da una singola piattaforma.

Un po’ come fanno anche questi 4 strumenti di cui ti ho già parlato.

Subito dopo, troviamo “Influencers”.

Questa è una delle funzionalità di Mention che mi ha colpito di più.

All’interno di questa schermata, infatti, potrai ricercare i migliori influencer relativi alla tua parola chiave, con la possibilità di contattarli direttamente tramite il tool stesso.

mention-influencers

A cosa può servire?

Te lo spiego tra qualche riga all’interno del paragrafo dedicato.

Penultima voce è “Reports”.

Qui troverai dei grafici che ti mostreranno l’andamento delle parole chiave che hai selezionato.

mention-grafico

In particolare, sotto la voce “Share of Voice”, troverai in modo organizzato, il volume di ricerca e di utilizzo per ogni tipo di fonte, dal web ai maggiori canali social.

Se questo non fosse abbastanza, potrai sempre contare sulla voce “Insights Center”.

Questa è certamente l’area con più dati ai cui potrai avere accesso.

Ciò che mi ha colpito di più è la possibilità di ricreare dei grafici sulla base della lingua che preferisci, sul volume di ricerca, sulle fonti e sulla reach.

Inoltre, puoi decidere anche la forma del tuo grafico.

mention-analisi-query

Niente male per essere un solo tool, non credi?

Adesso passiamo alla domanda che ti starai ponendo dall’inizio di questo post: perché usare Mention?

Perché usare Mention

Dopo averti illustrato tutte le funzionalità di questo Social Media tool, è arrivato il momento di mostrarti in modo diretto perché dovresti utilizzarlo.

Mention ti consente prima di tutto di essere costantemente aggiornato non solo sulle keyword che più ti interessano, ma anche sul tuo brand.

Anche il nome della tua Azienda può tranquillamente essere utilizzata come keyword, dandoti quindi, secondo dopo secondo, dei dati rilevanti che ti consentono di avere un super potere non indifferente: essere sempre online.

Proprio così.

Poter ricevere una notifica tutte le volte in cui il tuo brand viene nominato sul web significa poter commentare o rispondere nel giro di pochissimi secondi attraverso i tuoi account social, aumentando nettamente la tua presenza online e la tua forza.

Prova a pensarci un attimo: non saresti un cliente felice se, dopo un commento o un tweet, ricevessi dall’azienda una risposta semplice e utile?

Inoltre, qualora stessi monitorando delle keyword, puoi essere informato in ogni istante sui vari topic che si sviluppano sul web, prendendo parte a conversazioni online che potrebbero assumere una piega più che conveniente per mostrare le tue competenze e le tue capacità.

Infine saresti tra i primi a commentare e questo è certamente un gran vantaggio.

Utilizzare Mention per controllare i competitor

Altra funzione indiretta di Mention, riguarda il monitoraggio dei competitor.

Inutile negarlo: avere un occhio anche sui nostri competitors ci permette di essere sempre avanti di un passo rispetto a loro o di creare dei prodotti che possano rispondere a domande di utenti che utilizzano o che si interfacciano con i nostri avversari.

Potresti addirittura analizzare il comportamento dei tuoi competitor in qualunque ora del giorno, per trovare nella loro comunicazione o nei loro prodotti una falla da sfruttare a tuo vantaggio.

Trovare i giusti influencer

Ricordi quando ti ho parlato della sezione relativa agli influencer di determinate parole chiave di tuo interesse?

Ecco, questa è la sezione in cui ti mostro la sua utilità.

Cercare i giusti influencer è diventata ormai una parte importante del tuo flusso di lavoro e per questo, giorno dopo giorno, richiede parecchie energie.

Mention arriva come una manna dal cielo a cambiare le sorti della tua ricerca.

Poter avere un elenco dei maggiori personaggi rilevanti per un determinato topic ti permetterà di diminuire il tempo dedicato alla ricerca degli stessi, aumentandone la qualità.

Inoltre, potrai entrare in contatto con loro direttamente dalle funzionalità di Mention dedicate a questa particolare sezione.

In poche parole: meno tempo impiegato e più qualità nel risultato finale.

Customer Care al top!

Utilizzare Mention significa essere sempre presenti.

Se decliniamo questa presenza massiccia nel modo migliore, finiamo sicuramente col parlare di Customer Care.

Poter rispondere alle richieste di “aiuto” dei tuoi clienti o dei tuoi utenti, significa far aumentare in loro la consapevolezza che la tua azienda o il tuo brand, non nasce solo per vendere o per acquisire ogni giorno nuovi contatti, ma soprattutto per risolvere i problemi di chi ti conosce già e di chi utilizza i tuoi servizi da più tempo.

Questa è certamente una delle qualità migliori da considerare quando si parla di progetti importanti.

In fondo, ogni azienda è in vita grazie a un pubblico sempre attivo e sempre positivo nei suoi confronti.

Conclusione

Siamo giunti alla fine di questa guida pratica su Mention.

Nella prima parte abbiamo analizzato le sue funzioni base mentre nella seconda le abbiamo applicate alla vita di tutti i giorni, definendo quelle che possono essere le maggiori funzionalità da utilizzare o da implementare all’interno della tua strategia di Marketing online.

Concludo dicendoti che Mention ha due piani: uno free e l’altro a pagamento.

La scelta dell’uno o dell’altro dipende esclusivamente dalle tue richieste e da ciò che ritieni indispensabile per utilizzare al meglio questo Social Media tool.

Ti consiglio di iniziare con la prova gratuita che Mention mette a disposizione e provare questo tool per qualche giorno, in modo da iniziare a utilizzare le sue feature e testare se è lo strumento che fa al caso tuo.

Per maggiori informazioni, visita il sito web ufficiale di Mention

Ci leggiamo alla prossima!