Libra continua a precipitare. I big dei pagamenti si tirano indietro.

Dietrofront di Mastercard, Visa, Mercato Pago, eBay e Stripe sul progetto Libra. E il suo lancio sembra essere sempre più lontano.

Libra continua a precipitare. I big dei pagamenti si tirano indietro.

Un altro duro colpo per Libra, la criptovaluta di Facebook: tutte le maggiori società che appoggiavano il progetto hanno fatto adesso un passo indietro. E dopo il dietrofront di PayPal, ora è stata la volta di Mastercard, Visa, Mercato Pago, eBay e Stripe.

L’unica società di pagamenti che sembra ancora vicina a Libra è PayU, che però non ha ancora rilasciato dichiarazioni.

Libra non ha mai avuto vita facile fin dai suoi esordi, quando è stata soggetta a scrupolosi controlli, sia regolamentari sia politici, oltre che a critiche e accuse, come ad esempio il rischio che possa essere utilizzata per il riciclaggio di denaro.

Tutto questo sta rallentando il suo lancio, avvantaggiando i progetti competitor, come ad esempio Gram.

Adesso, Mark Zuckerberg apparirà davanti al Comitato dei servizi finanziari della Camera il 23 ottobre per discutere di Libra e del suo lancio.