In questo post scopriamo la tenacia di Jorden Roper: perde il lavoro, scopre un problema di salute, ma riesce a lanciare il suo business freelance

Perdere il lavoro, trovarsi senza soldi e con un serio problema di salute: molti, probabilmente, avrebbero mollato.

Non Jorden Roper, che oggi è una copywriter freelance e vende corsi, guadagnando migliaia di dollari ogni mese.

La sua è una storia che insegna tanto – vedremo cosa, ci arriviamo – e, lascia che te lo dica, dovremmo essere un po’ tutti come lei.

A luglio 2017 ha guadagnato $14,199.99, come spiega in questo video:

Principalmente, guadagna in 3 modi:

  1. Vende servizi di copywriting
  2. Vende corsi on-line
  3. Fa affiliate marketing

Quella di Jorden è…

Una storia di successo (in salita)

(Può essere quella di chiunque, anche la tua)

jorden roper founder di writing revolt

Jorden, nel 2015, lavorava in ufficio. Dalle 9 del mattino alle 5 del pomeriggio pensava solo a scappare via. Addirittura ha iniziato ad avere problemi di salute. Era stressata, sottopagata e costantemente alle prese con scocciature da ufficio.

Stava uscendo di testa.

Avrebbe potuto piangersi addosso. Dirsi che il mondo era ingiusto e nessuno capiva il suo talento. Stare ferma, aspettando la sua opportunità. Ma quella è l’attitudine giusta per fallire.

“Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto”

Quante volte hai letto o sentito questa frase? L’hai lasciata lì, in un angolo della tua mente o su una bacheca di Facebook. Invece è la pura realtà: non puoi arrivare dove non sei mai stato, se non cambi la tua rotta. Tuttavia, questa frase è incompleta.

Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, non devi seguire la massa.

Per la massa quel “qualcosa” rimarrà un desiderio indefinito e inappagato. Sarà la causa di una perenne insoddisfazione. Tu devi fare l’esatto contrario.

Siamo ad aprile 2015, viene licenziata dal suo lavoro: quello che odiava, ma che, nel frattempo, era diventato necessario. (Anche suo marito, intanto, si era trovato disoccupato: erano, letteralmente, nei guai).

Aveva lavorato qualche volta come freelance. Però non aveva idea di come vivere solo di quello: nessun corso, nessun contatto e nessuna idea di come costruire un business. Avrebbe potuto deprimersi e lasciarsi andare a lunghe giornate buttata sul divano, a guardare Netflix.

Il punto, secondo lei, è abbastanza semplice:

“Non avrai mai abbastanza esperienza per iniziare a lavorare da freelance. Dovrai imparare e lavorare duro”

(Vale per il lavoro da freelance, ma per qualunque altra cosa).

Esistono 2 categorie di persone: quelle per cui la prima frase è un ostacolo e quelle per cui, invece, la seconda è pura benzina. Inutile dirti chi riuscirà a raggiungere il proprio obiettivo, no?

Ma passiamo alla parte realmente interessante:

Come ha fatto Jorden ad arrivare a guadagnare $5,000 al mese

Prima di tutto: s’è fissata un limite. Questo è importante e se, come tanti di noi, sei una persona che tende a procrastinare, può salvarti.

“Mi sono data 4 mesi per fare $5,000 al mese lavorando da scrittrice freelance”

Un obiettivo è fondamentale: ti darà la giusta motivazione quando stai per mollare. Deve essere realistico, ma sfidante. Secondo Jorden, senza avere un obiettivo lei non sarebbe mai riuscita a guadagnare così tanto in poco tempo.

Ha iniziato a dedicarsi esclusivamente al suo progetto: avrebbe anche lavorato di notte, pur di farcela. La motivazione è tutto, perché i momenti duri sono sempre dietro l’angolo. Non puoi sapere cosa ti riservi la vita.

Proprio all’inizio del suo nuovo percorso, per esempio, a Jorden è stato diagnosticato un melanoma alla gamba. 

Per fortuna, in tempo. Ma lei, in ogni caso, non ha mollato: anzi, ci ha dato ancora di più dentro.

Ha passato un intero mese a costruire il suo sito web e scegliere una nicchia molto profittevole. Ha guadagnato i suoi primi $800 iniziando a scrivere copy per compagnie tecnologiche:

“È una delle cose più importanti che abbia fatto per far crescere presto i miei guadagni”.

Tieni presente questa lezione: è fondamentale calibrare i tuoi obiettivi sulla tua nicchia.

Mese dopo mese i suoi risultati sono aumentati. A maggio non faceva ancora abbastanza soldi da mantenersi, ma aveva avuto già 3 nuovi clienti – trovati su portali specializzati.

La forza di questa ragazza è davvero un esempio. Mentre tutto sembrava andare contro di lei, ha affrontato la corrente.

In quello stesso mese l’è stato rimosso il melanoma.

Il periodo successivo è stato a dir poco pazzesco

Ha collaborato con un’agenzia, ha ottimizzato il suo profilo LinkedIn, ha avuto tanti nuovi clienti e, finalmente, ha alzato le sue richiesta. È arrivata al punto di poterlo fare, senza problemi.

(Intanto, però, ha assunto un editor che ricontrollasse i testi al posto suo. Questo perché è abbastanza una maniaca della perfezione e finiva con il riguardarli troppe volte).

I guadagni di Jorden da maggio ad agosto 2015

A giugno ha guadagnato $1,582, che il mese dopo sono diventati $3,100 e… ad agosto ha raggiunto il suo obiettivo: per l’esattezza, $5,305.

Attualmente scrive il suo blog, WritingRevolt, gestisce una community di scrittori di oltre 5,000 membri e insegna agli altri come diventare freelance.

Jorden può essere un esempio per tutti. Anche se tu non vuoi intraprendere il suo stesso percorso, la sua tenacia è d’ispirazione. Ha avuto ostacoli, contrattempi, problemi seri, eppure ha raggiunto la sua meta.

Andiamo a vedere insieme cosa possiamo portare via da questa fantastica storia…

5 lezioni dall’esperienza di Jorden nel business freelance

1. Fissa un obiettivo e dì a te stesso di raggiungerlo, a qualunque prezzo

Come fai a trovare la strada se non sai dove andare? Rischi di girare intorno come una bussola, senza trovare mai un centro.

Prenditi il tuo tempo, studia il mercato, renditi conto dei tuoi limiti e fissa un obiettivo ragionevole.

Vuol dire che deve essere controllabile, raggiungibile e scalabile. Fai un passo alla volta, evitando di strafare. È molto importante per te stesso e per la tua forza di volontà. Un piccolo scalino vale tantissimo per la tua mente.

Abituati a raggiungere dei piccoli traguardi. Man mano cresceranno insieme a te e al tuo business. La fretta è SEMPRE cattiva consigliera.

Rimani concentrato su quell’obiettivo finale, su quel traguardo che ti sei posto. Sarà il tuo appiglio quando vorrai mollare tutto. Dire a te stesso di non mollare è facile, ma devi sapere cosa stai per mollare affinché funzioni.

2. Scegli una nicchia molto ristretta (almeno all’inizio)

La nicchia è lo spazio che scegli di ritagliarti in un mercato. Sceglierla correttamente è una delle chiavi del successo. Ma…

Come si fa?

Jorden, per esempio, si è dedicata, almeno inizialmente, a B2B e B2C. Scrivo “almeno inizialmente” perché, una volta raggiunto un certo livello, ha allargato le sue competenze. Ma a quel punto aveva già una sua reputazione.

All’inizio, invece, nessuno ti conoscerà. Dovrai essere tu bravo a “venderti”. Una buona idea, anche secondo Jorden, è dedicarsi a un campo circoscritto.

Chi vedrà il tuo profilo, leggerà il tuo blog, riceverà una mail penserà:

“Oh, è proprio quello che stavo cercando!”

La specializzazione è la vera chiave che può renderti diverso dagli altri competitor.

In un secondo momento, potrai allargare il tuo raggio d’azione. Ma con una reputazione, un’esperienza e un bagaglio di conoscenze radicalmente migliore.

3. Liberati dalla mentalità da impiegato

Sei un imprenditore. Investi su te stesso e vendi le tue competenze. Devi cercare di presentarti nella miglior maniera possibile.

Dimentica quei post su Facebook del tipo:

“Cerco lavoro: a ogni costo, a qualunque condizione…”

I tuoi clienti non sono i tuoi capi. Devi essere un valore aggiunto, non qualcuno di facilmente sostituibile. Esigi rispetto, sempre, e una paga giusta, in base alle tue competenze.

Presentati come qualcuno che ha del valore da dare agli altri. È il miglior bigliettino da visita possibile.

4. Dai tutto te stesso quando inizi

Potresti dover lavorare una giornata intera. Perdere il sonno dietro il tuo blog. Passare ore e ore – e, ancora, ore… – a ottimizzare i tuoi profili social.

Lascia che te lo dica…

L’inizio è la parte più dura: è in salita, ma non sei ancora abbastanza allenato.

Solo chi ha una motivazione vera, ferra, intaccabile ce la fa. Un obiettivo chiaro e definito serve a questo. Darti una spinta quando ti sembra di non averne più.

Per un periodo dedicati esclusivamente al tuo progetto. Sarà tempo ben investito quando inizierà a funzionare.

5. SEMPLICEMENTE, FAI

Non tutto deve essere perfetto. “La perfezione è nemica del bene”: rischi che, cercandola, tu rimanga fermo dove sei. Molti passano tantissimo tempo a pensare, prendere appunti, progettare e decisamente meno a fare. La riflessione è fondamentale, ma deve seguire l’azione.

Non sempre ti sentirai dire di “sì”. Anzi, a dirla tutta, sarà una parola che sentirai raramente. Tante saranno le porte chiuse in faccia e le opportunità mancate. Ma quella giusta è la prossima, in ogni caso. Perciò…

Non devi darti mai l’opzione di fallire. Continua, persevera, credi in te stesso. Arriverà il momento di guardarsi allo specchio, fare un resoconto e capire se andare avanti o fermarsi. Ma, stai sicuro, quel momento non è la prima difficoltà che incontrerai sul tuo cammino.

5 lezioni sul come diventare freelance

Felice Lanzaro

Share This