HomeNewsGoogle update. Arrivano snippet e miniature thumbnail nei risultati di ricerca
  • News
  • 30 Gen 2019 (Aggiornamento)

Google update. Arrivano snippet e miniature thumbnail nei risultati di ricerca

Google rivoluziona le serp mobile con l’introduzione di snippet e thumbnail. L’influenza sulla SEO.

Google update. Arrivano snippet e miniature thumbnail nei risultati di ricerca

Google ha lanciato due nuovi aggiornamenti nei risultati di ricerca per dispositivi mobile. Adesso, nei risultati di ricerca sulle pagine spunteranno featured snippet e thumbnail anche sugli smartphone.

La SEO sarà influenzata dall’update di Google con snippet e thumbnail

In pratica, accanto a una richiesta digitata dall’utente, la serp su mobile restituisce non soltanto i link giudicati più utili ma anche le miniature con le immagini pertinenti alla ricerca e gli snippet correlati.

La cosa interessante è l’operatività di queste due nuove funzioni, con l’opzione per visualizzare ulteriori dettagli che si attiva con un clic sul singolo risultato di ricerca correlato e la possibilità di scorrere le thumbnail, le miniature.

Il cambiamento non è rilevante tanto dal punto di vista grafico, quanto da quello dell’user experience dell’utente che, come risultato della sua ricerca, riceve una pagina con informazioni testuali e immagini grafiche correlate.

Google mostra agli utenti collegati dai dispositivi mobili un featured snippet e una serie di thumbnail. In questo modo, invece di essere indirizzato direttamente alla pagina dei risultati di ricerca per la query digitata, l’utente rimane sempre sulla pagina di Google sulla quale può continuare la sua navigazione da un link ad un altro, ma senza essere subito indirizzato a una nuova pagina dei risultati di ricerca per le parole chiave digitate.

Esaminato l’update non resta che capire come questo nuovo aggiornamento influenzi la SEO e quanto, in effetti, semplifichi le ricerche e la navigazione degli utenti. Anche il buon Barry Schwartz dice che è troppo presto per capire quale percentuale di utenti di ricerca finisca per navigare anche le “ricerche correlate”, figuriamoci fare clic su di esse per vedere più risultati.

Forse, se l’utente facesse davvero i passaggi suggeriti dall’update passando dallo snippet in primo piano alle ricerche correlate, si potrebbe ottenere più traffico. Ma è solo un’ipotesi.

Tuttavia, è certo che Google sta dando sempre più importanza ai featured snippet, conosciuti in Italia anche come posizione zero nei risultati di ricerca. Inoltre, Google sta studiando attentamente verso quale direzione si dirigono gli utenti nelle loro ricerche, con l’utilizzo sempre più diffuso dei dispositivi vocali e degli home assistant digitali come Goolge Home o Echo Alexa di Amazon. E non è detto che un ruolo importante in questo nuovo tipo di ricerche ce l’abbiano proprio gli snippet.

Quindi, per quanto attiene alla SEO, conviene stare all’erta e studiare meglio come far funzionare gli snippet visto il ruolo predominante che gli attribuisce Google nel 2019.