“Facebook è gratis e lo sarà per sempre”. La famosa frase di Facebook sparisce dal social

Sparisce dal social la celeberrima frase "Facebook è gratis e lo sarà per sempre" e viene sostituita dallo slogan "È veloce e semplice". Ecco i motivi di questa scelta.

“Facebook è gratis e lo sarà per sempre”. La famosa frase di Facebook sparisce dal social

Facebook è gratis e lo sarà per sempre. O forse no?

La famosa frase che ha contraddistinto questo social è sparita dalla piattaforma da un giorno all’altro ed è stata sostiutita con un ben più neutrale “È veloce e semplice”.

Il primo ad accorgersi del cambiamento è stato Business Insider che ha fatto una ricerca grazie a Wayback Machine, mostrando che lo slogan è stato di fatto eliminato tra il 6 e il 7 agosto.

Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica, le inchieste su Libra, le accuse di diffusione di disintormazione e contenuti terroristici, sono sempre di più le organizzazioni con il fiato sul collo di Facebook, che sta tentando di mettersi ai ripari su più fronti.

E tra le varie misure che sono state prese, come ad esempio il lancio di Off-Facebook Activity, adesso Zuckerberg ha fatto sparire anche la celebre frase dal social blu.

Nessuna comunicazione ufficiale, nessun avviso: Facebook ha rimosso tutto alla zitta. Ma perché hanno agito così? Il motivo non è difficile da intuire: Facebook non è gratis, per nessuno.

E la moneta di scambio non sono gli euro, bensì i dati degli utenti, che vengono rivenduti agli inserzionisti in modo da lanciare compagne di advertising mirate.

L’avvocato ed esperto di diritto digitale Antonio Castillo ha infatti dichiarato a Business Insider:

“Facebook non è gratuito né lo è mai stato. La valuta di Facebook era ed è tuttora i dati personali degli utenti. Non è mai stata gratuita, perché i dati valgono molti soldi”.

Sempre secondo Castillo, probabilmente Facebook è stato spinto all’azione da una direttiva approvata dal Parlamento Europeo lo scorso maggio che, per la prima volta in assoluto, ha riconosciuto lo scambio di dati come una forma di pagamento.

E nonostante lo slogan fosse “È gratuito e lo sarà per sempre”, nei Termini e Condizioni di Facebook è possibile trovare una grossa contraddizione. Nella sua Politica sulla Piattaforma, alla Sezione 11, troviamo infatti la clausola 11:

Non garantiamo che la Piattaforma sarà sempre gratuita”.