HomeNewsDIKALO è una start-up camerunense. Ha creato un social network per l’Africa
  • News
  • 04 Feb 2019 (Aggiornamento)

DIKALO è una start-up camerunense. Ha creato un social network per l’Africa

I social network e lo spazio di messaggistica globale sono dominati da giganti globali come Facebook, Whatsapp e Instagram.…

DIKALO è una start-up camerunense. Ha creato un social network per l’Africa

I social network e lo spazio di messaggistica globale sono dominati da giganti globali come Facebook, Whatsapp e Instagram. Ma in Africa DIKALO una sturt-up camerunense che sta tentando di anticiparli con una propria piattaforma social

Dikalo vuole essere il “gateway” dell’Africa che va online.

Dikalo offre una piattaforma di messaggistica che collega gli amici, ma consente anche agli utenti di chattare con estranei condividendo un codice univoco, che apre una conversazione pubblica. La piattaforma offre anche una varietà di grafica ed emoticon e tutti i meme rilevanti per l’Africa.

Alain Ekambi, fondatore di Dikalo, afferma che la startup è stata lanciata per creare un social network in Africa per gli africani, permettendo alle persone di impegnarsi a creare nuove connessioni in modo divertente e sicuro.

Con Dikalo miriamo a creare una piattaforma di comunicazione incentrata sull’Africa, qualcosa come WeChat in Cina o Hike Messenger in India. Con quasi mezzo miliardo di persone online in Africa e senza una singola piattaforma di proprietà africana, ci siamo sentiti di intervenire “. Ekambi prevede di aggiungere una serie di servizi in-app. Ad esempio, gli utenti saranno presto in grado di effettuare transazioni di denaro mobile all’interno dell’app, per fare di Dikalo una piattaforma di comunicazione completa con vari elementi a valore aggiunto. L’idea di Ekambi è di avere un posto in cui offrire servizi incentrati sull’Africa, ma anche connettere il continente africano in un modo divertente e unico prima che lo facciano Facebook o Google.

Finora, la piattaforma ha 20.000 utenti ed è disponibile tramite app web, iOS e Android.

Ekami infine afferma: “Stiamo lavorando su una piattaforma che crediamo possa diventare qualcosa di grande se fatta correttamente con l’aiuto delle persone giuste. Pensiamo che Dikalo possa sopravvivere al prevedibile assalto dei giganti del web, perché offriremo qualcosa di familiare e diverso da qualsiasi altra cosa sul mercato. Puntiamo sulla nostra identità africana, invece di imitare ciò che fanno gli altri”.

C’è ancora molto lavoro da fare e Dikalo cercherà presto di iniziare la raccolta crowdfunding, per consentire alla start-up di accrescere la propria base utenti, assumere nuovi membri nel team e migliorare il progetto.