Seleziona una pagina

In questo articolo scoprirai come scegliere il template adatto a te e quanto tempo investire nella sua personalizzazione.

Investimento o perdita di tempo? Tutti quanti abbiamo perso giorni o settimane per scegliere il template giusto, studiare la palette di colori da utilizzare e trovare dove posizionare il menu; ma ne è valsa la pena?

Come-scegliere-il-template-per-il-tuo-sito

Scegliere il template

La scelta del template è una cosa importante; rappresenta, infatti, la struttura sulla quale prenderà forma l’intero sito internet e ne determina non solo la velocità di caricamento delle pagine e l’organizzazione dei contenuti, ma anche la capacità dei motori di ricerca di indicizzare correttamente gli articoli che inserisci.

Il template del sito costituisce le fondamenta sulle quali si svilupperà il tuo progetto online e, in quanto tale, deve essere ben strutturato.

Ricordati, però, che la scelta del template deve avvenire solo dopo aver pianificato la tua strategia; a tal proposito puoi leggere l’articolo “Come partire per realizzare un progetto online”.

Dove trovare il template giusto?

Per ogni CMS (WordPress, Joomla, Prestashop, Drupal, ecc.) ci sono migliaia di template: alcuni sono completamente gratuiti, altri sono gratuiti con alcune funzionalità a pagamento e poi ci sono quelli a pagamento. Quale scegliere? Senz’ombra di dubbio un buon template a pagamento. Ed il motivo è semplice: il tuo sito dovrà convertire gli utenti, ovvero portarti dei guadagni. Affinché ciò sia possibile, è indispensabile che si verifichino le seguenti condizioni:

  • un’ottima velocità di caricamento delle pagine, a cui è strettamente legato il tasso di conversione;
  • assistenza immediata in caso di problemi; (Normalmente i template a pagamento forniscono anche un anno di assistenza tecnica, che può includere anche consigli su come implementare alcune funzionalità o effettuare specifiche modifiche estetiche.);
  • predisposizione all’indicizzazione e alla SEO; Tutti i template sono indicizzabili, ma alcuni lo sono meglio di altri. Un bel sito che non può essere trovato non è molto utile.

Il mio consiglio è, quindi, quello di affidarti a Studiopress che realizza alcuni dei migliori template WordPress dal punto di vista tecnico. Puoi rivolgerti anche a Themeforest, un marketplace che raccoglie migliaia di template per qualsiasi piattaforma CMS.

Come scegliere il template?

Abbiamo già visto dove cercarlo; ora andiamo a vedere quali sono i fattori da considerare per sceglierlo.

Google è tuo amico

La cosa più scontata, a volte, non viene presa in considerazione, ossia: cerca il template che ti interessa su Google (o un qualsiasi altro motore di ricerca) e guarda come ne parlano gli altri utenti: potrebbe essere un ottimo modo per scoprire come funziona, quali sono le sue prestazioni e se ci sono delle problematiche comuni.

Testa il servizio di assistenza

Se possibile, prova ad aprire un ticket di assistenza, in modo da monitorare i tempi di risposta, la preparazione tecnica del personale di supporto e, in caso di necessità, se è disponibile anche in italiano.

Popolare o Unico?

Il mio consiglio è sempre di utilizzare un template popolare, questo perché più utenti lo usano, più rapida è la risoluzione di eventuali problemi.

Un template che non usa nessuno potrebbe essere una bomba ad orologeria. Certo, in questo modo il tuo sito sarà quasi “unico”, ma ne sarà valsa la pena?

Personalizzazione del template

So già che sarò maledetto da orde di grafici e convinti sostenitori dell’originalità ma, per quanto mi riguarda, la personalizzazione del tuo template deve essere la tua unica preoccupazione.

Come-scegliere-il-template-per-il-tuo-sito2

A te non deve interessare che il tuo sito sia unico, bello o con particolari “fronzoli” (tipo il meteo o l’orario, che andava tanto di moda sui siti alberghieri). L’unica cosa che conta è che il sito converta gli utenti in clienti, e non è certo perdendo tempo e soldi sul colore dell’header o lo stile dei link che questo avverrà.

Attenzione, non voglio dire che la grafica non sia rilevante per il successo del tuo lavoro ma, prima di investire tempo e denaro nella personalizzazione di un template già testato e ottimizzato, dovresti dedicarti ad altri aspetti molto più importanti.

Il buon senso è un ottimo alleato

Per concludere, ricordati che il buon senso e il ragionamento sono ottimi colleghi di lavoro.

Stai aprendo un quotidiano generalista online? Dai visibilità ai relativi articoli e categorie, sia nel corpo che nei menu.

Sei un fotografo? Evita di lavorare solo con immagini, ma cerca di valorizzare anche la parte scritta, offrendo contenuti video e creando landing page promozionali.

Mi piacerebbe avere la tua opinione. Se ti va, commenta qui sotto e risponderò a qualsiasi domanda o considerazione.

Roberto Tarzia

Nato fotografo, cresciuto informatico, inizio a pensare che morirò sul web ;) ! Aiuto aziende e professionisti a sviluppare la strategia più efficace per promuoversi in internet.

Share This