Seleziona una pagina

Hai un'idea e vuoi creare il tuo blog? Qui trovi una guida gratuita in formato video e testo che ti accompagnerà passo passo nella realizzazione di un blog efficace con WordPress, anche se non hai competenze tecniche.

Hai un'idea per un blog o un sito web ma non sai da dove cominciare?

Ci siamo passati tutti. Anche i blogger più ricchi e famosi.

Insieme all'entusiasmo di creare un blog sei bloccato da una serie di domande…

Come creare un blog?

Quali strumenti mi servono?

Cosa devo fare?

Al primo impatto sembrano montagne impossibili da scalare.

Avviare un blog può sembrare infatti un’impresa titanica riservata a guru ed esperti del settore.

Chi decide di farlo, spesso si blocca davanti all'apparente mancanza di competenze tecniche.

Anch'io tempo fa mi sono trovato in questa situazione a dir poco “fastidiosa”, ma è proprio da lì che ho cominciato. Io come tanti altri.

Avevo davanti decine di informazioni confuse, termini complicati e il risultato – quando è arrivato – non era quello che volevo: un blog che non funziona e che non produceva i risultati sperati.

come creare un blog - marketers academyLa buona notizia è che qui su Marketers abbiamo deciso di realizzare questa guida gratuita su come creare un blog con WordPress da zero.

Il corso è rivolto a tutti coloro che muovono i primi passi nel fantastico mondo del blogging (così da semplificarti la vita ed evitare che anche tu possa trovarti nella “situazione fastidiosa” di cui ti dicevo sopra).

Grazie all'esperienza di Dario Vignali (CEO di Marketers e creatore di Dariovignali.net), di Vittorio Civinini e Luca Cresi Ferrari, è nata questa Mega Guida!

L’obiettivo è aiutarti nella creazione del tuo blog anche se non hai competenze informatiche avanzate.

Continuando a leggere, sarai guidato passo passo per compiere tutti gli step necessari, dalla scelta del dominio all'installazione e la configurazione di WordPress, fino alla gestione dei contenuti e dei commenti.

Pronto? Cominciamo.

Ecco gli argomenti che trovi in questa guida:

  • Cos'è un blog? Chi sono i blogger?
  • Quello che devi sapere prima di partire [VIDEO 1]
  • Acquistare hosting e dominio [VIDEO 2]
  • Impostare l'hosting [VIDEO 3]
  • Impostare WordPress al meglio [VIDEO 4]
  • Installare e impostare il tema [VIDEO 5]
  • Configurare Widget e Menu, Come Scrivere e Pubblicare Articoli, [VIDEO 6, 7, 8]
  • Come portare traffico al tuo blog
  • Come guadagnare con un blog

Come leggere questa guida?

Prima di sporcarci le mani, un breve suggerimento su come leggere questa guida:

Se hai letto gli argomenti scritti qui sopra, avrai notato che nella guida sono presenti dei video e dei capitoli testuali.

Le informazioni essenziali per creare un blog sono contenute nei video. Ti consiglio quindi di vederli tutti dal primo all'ultimo.

In questa pagina trovi i video da 1 al 5. Per ottenere i video 6, 7 e 8, accedi gratuitamente alla Marketers Academy da questo link o dal link che trovi più avanti nella guida:

Link per accedere al Video Corso Worpdress:  https://goo.gl/AE6mjA

Le altre parti testuali di questa guida sono approfondimenti e consigli pratici utili per il lavoro che stai facendo e che ti permetteranno di avere uno sguardo d’insieme più completo e di perfezionare il tuo lavoro.

Bene, non ci resta che iniziare!

Come creare un blog: Di cosa stiamo parlando? Cos'è un blog? Chi sono i blogger?

creare un blogA volte quando si vuole creare un blog la confusione sta a monte:

Di che cosa stiamo parlando?

Che cos'è un blog e a che cosa serve?

Il termine “blog” è diventato ormai di uso comune. Ma prova a chiedere in giro di cosa si tratta. Probabilmente, sentirai tante risposte diverse e confuse.

Un blog è per molti quello che il tempo rappresentava per Sant'Agostino:

Se nessuno me ne chiede, lo so bene: ma se volessi darne spiegazione a chi me ne chiede, non lo so.

Se però il tuo obiettivo è creare un blog efficace, dobbiamo allinearci sul “che cosa” andremo a fare.

Definizione di blog (dall'Enciclopedia Treccani):

Pagina internet personale, aperta ai commenti dei lettori, di norma organizzata in ordine cronologico e arricchita con link ad altri siti, articoli, immagini, video disponibili in rete.

Questa è la definizione “scolastica”. In realtà, il blog è molto di più’.

Il blog è un'esperienza straordinaria, è un modo di pensare e di vivere, è un modo di comunicare, di crescere e di fare business.

Un blog è come un viaggio condiviso, dove tu sei il pilota che deve compiere le acrobazie più spettacolari.

Proprio i “piloti” di questo viaggio vengono chiamati “blogger”.

Tendiamo a pensare che questi “blogger” sono persone con grande conoscenza su un argomento e ad alto impatto sull'opinione pubblica. Di solito ce li immaginiamo giovani e con grandi competenze tecnologiche.

La verità è che se alcuni dei blogger corrispondono a questa descrizione, non esiste alcuno stereotipo preciso. I blog sono scritti da persone di diversa età, diversi livelli di istruzione, diverse professioni, aspirazioni e obiettivi.

E il prossimo potresti essere tu!

Perché creare un blog?

perchè creare un blogSebbene la maggior parte dei blogger afferma di farlo per hobby, la verità è che gestire un blog significa trascorrere da 3 a 5 ore al giorno scrivendo articoli, rispondenodo ai commenti, diffondendo contenuti.

Perché tutto questo?

In un sondaggio realizzato da Jeff Bullas, blogger e consulente di marketing riconosciuto a livello internazionale, è emerso che i principali motivi che spingono una persona a creare un blog sono:

  • Passione
  • Condividere con gli altri
  • Business
  • Espressione di sé
  • Proporre nuove idee

Inoltre, secondo i dati dello studio “State of the Blogosphere“, pubblicato da Technorati.com, oltre il 60% dei blogger considera questa attività come un hobby, il 40% di loro sono donne e un terzo ha più di 40 anni.

Un altro motivo che incoraggia le persone a diventare blogger è il fattore economico.

E’ possibile fare i soldi attraverso spazi pubblicitari sul blog o vendendo prodotti attraverso di esso.

Ci sono casi di blog che hanno avuto tanto successo da essere contattati da molte aziende per essere pubblicizzate, e hanno trasformato così un semplice sito web in un grande business di successo.

Le opportunità sono infinite, anche se è importante sottolineare che i casi di successo rappresentano solo una piccola parte di coloro che ci provano.

Ciò che è certo, d’altra parte, è che per avere risultati è necessario partire col piede giusto: creare un blog veramente efficace (che è anche il motivo per cui nasce questa Mega Guida 🙂 )

UN PICCOLO SUGGERIMENTO

Marketers è molto più di una Community, Marketers nasce con l'obiettivo di fornire know-how e strumenti a tutti coloro che voglio creare il proprio business digitale. Puoi accedere anche tu al nostro gruppo privato e scoprire come costruire il tuo Business Online. Cosa aspetti? Iscriviti ora.

Come creare un Blog: quello che devi sapere prima di partire [VIDEO 1]

Creare un blog di successo è molto semplice se si conoscono gli step necessari per farlo.

In questo primo video Dario (CEO di Marketers) ti racconta i 3 elementi principali per realizzare ed aprire un blog in pochi minuti.

Nel video ti verrà mostrato che cos'è un Hosting, cos'è un dominio e quali sono gli step per realizzare un blog di successo.

Parleremo anche di WordPress e di altri software necessari.

Ecco il video:

PS: Qui trovi il link a Siteground: http://go.dariovignali.net/siteground

Sei pronto per creare il tuo blog?

Puoi anche seguire il nostro tutorial testuale: http://www.dariovignali.net/acquistare-hosting-e-dominio-wordpress/

Approfondimento: perchè creare un blog con WordPress.org (e non con wordpress.com)

Se vuoi creare un blog, WordPress.org ti offre una soluzione semplice e conveniente per iniziare.

E’ bene non confondere WordPress.com con WordPress.org.

Devi pensare a WordPress.com come la versione “demo” di WordPress.org. Si installa gratuitamente, puoi utilizzare un dominio gratuito del tipo “nomesito.wordpress.com” e il tuo sito viene caricato sul server di WordPress, eliminando questo costo.

Apparentemente questa potrebbe sembrare la soluzione più adatta per cominciare ma, quando il gioco inizia a diventare serio, la versione “.com” di WordPress diventa limitante e controproducente.

La domanda fondamentale quando ci si trova a scegliere tra WordPress.org e WordPress.com è:

“Che cosa voglio fare con il mio blog?”

Se il tuo è solo un passatempo dove condividere pensieri e non aspiri a ricevere traffico e fare business, allora puoi divertirti con WordPress.com.

Ma se il tuo obiettivo è quello di fare qualcosa di diverso, come fare soldi o costruire un brand personale e poi vendere i tuoi servizi, costruire una comunità di membri o creare un negozio online, l’unica soluzione veramente valida è WordPress.org.

Anche perchè – chiariamolo subito – è vero che con WordPress.com può fare l’upgrade alla versione premium (che ha i suoi costi non indifferenti, € 20 per il dominio + € 30 per togliere la pubblicità) , ma rimarranno comunque una serie di limitazioni che ti impediranno di far crescere il tuo blog.

Ecco in particolare cosa NON puoi fare con WordPress.com:

Non puoi inserire la pubblicità di Adsense

Ciò significa che non potrai inserire né pubblicità di Adsense né di altro tipo. Non puoi inserire articoli a pagamento, link per la vendita, affiliazioni, recensioni di prodotti o altre forme di guadagno.

Non è possibile installare i plugin

Il vero potere di WordPress deriva dalla possibilità di installare, personalizzare ed estendere le funzionalità di base con dei plugin. Ma su WordPress.com non c'è modo di installare plugin. Avrei solo un set limitato di funzionalità che difficilmente soddisfaranno le tue esigenze.

Non è possibile installare temi

WordPress.com non offre ampia scelta dei temi grafici. Al momento la scelta è limitata a poco meno di 200 temi che non possono essere modificati (a meno che non si pagano circa 30 euro l’anno).

Il tuo account può essere sospeso

WordPress.com è molto severa nel proteggere i servizi offerti e gli abusi che possono essere commessi.

WordPress.com può sospendere l'account di un blog in qualsiasi momento e chiedere al proprietario di un blog di rimuovere i contenuti. Il tutto senza nessun avvertimento!

L’anno scorso fa il mio amico Francesco si è trovato davanti a questa “tragedia”.

Aveva aperto il suo blog da circa sei mesi su WordPress.com. Le visite iniziavano a salire. Il blog, dopo mesi di duro lavoro, sembrava dare i suoi frutti.

Poi, d’improvviso, WordPress comunica la sospensione del dominio.

Panico!

Tutto il lavoro che aveva fatto fino a quel momento era andato distrutto.

Si è rimboccato le maniche, ha aperto un nuovo blog (questa volta con WordPress.org, comprando dominio e hosting) ed è ripartito da zero.

Fortunatamente aveva salvato tutti i contenuti sul suo pc, ma ci sono voluti mesi prima che il traffico sul sito tornasse ai livelli precedenti alla sospensione.

N.B. Alla fine, il passaggio a WordPress.org gli ha permesso di avere un blog di livello superiore, che oggi dà risultati che non avrebbe potuto mai raggiungere con WordPress.com.

Questa storia ha una morale che tutti i blogger dovrebbero tenere sempre a mente:

non affidare la tua presenza online o il tuo business ai termini e alle condizioni di un’altra azienda, come appunto WordPress.com.

Non è una piattaforma di sviluppo

WordPress è diventato un potente sistema di gestione dei contenuti (detto CMS, acronimo di Content Management System). Non è solo una piattaforma di Blog Publishing. Scegliere WordPress.com significa utilizzare un servizio di blogging gratuito che non ha le potenti funzionalità che hanno reso questo CMS il più diffuso al mondo.

Non è possibile trasformarlo in un negozio online

Vuoi vendere un prodotto o un servizio tramite il tuo blog? WordPress.com non supporta questa funzione. A mio parere, la mancanza maggiormente penalizzante.

La soluzione definitiva è solo una: creare il tuo sito web con WordPress.org, in modo da avere uno strumento iper-efficace e adatto alle tue esigenze.

WordPress offre molti vantaggi, tra i quali:

  • E’ molto facile da usare ed è disponibile per tutti gli utenti
  •  Non sono richieste competenze tecniche, di programmazione o di progettazione per creare un sito Web
  • Puoi gestire tu stesso la manutenzione
  • L'installazione e la configurazione durano pochi minuti pochi minuti
  • E’ ottimizzato per i motori di ricerca
  • Offre molte possibilità di progettazione
  • Si adatta a qualsiasi tipo di necessità sul Web

WordPress (da questo momento mi riferisco unicamente alla WordPress.org) è nato nel 2003 come come una piattaforma di blogging, ma nel tempo si è evoluto in un sistema di CMS che funziona per creare e gestire praticamente qualsiasi tipo di sito web.

Grazie alla sua flessibilità e al fatto che si tratta di software open source, è diventato lo strumento più potente e facile da usare per creare un sito web e un blog, tanto che oggi, nel mondo, si contano più di 15 milioni di siti fatti in WordPress in tutto il mondo (statistica fornita da ManageWP).

Come posso sfruttare WordPress al meglio?

Come abbiamo visto, la piattaforma lavora per creare qualsiasi tipo di sito web. Anche se specializzato per la creazione di blog, è possibile anche creare:

  • pagine aziendali
  • negozi virtuali (e-commerce)
  • landing page
  • siti web più “statici” o tradizionale
  • e altro ancora

I 3 componenti più importanti di WordPress che che lo rendono uno strumento così potente sono:

  • plugin
  • temi
  • widget

Vediamo di cosa si tratta analizzandoli singolarmente:

Plugin

I plugin sono componenti aggiuntivi (software) che migliorano le capacità e le possibilità di WordPress estendendole verso  limiti inimmaginabili. I plugin sono utilizzati per migliorare WordPress in settori diversi come il marketing, il social networking, la sicurezza, la SEO, il Web design, i contenuti, il traffico Web, etc.

Non c'è dubbio che i plugin sono uno dei pilastri più importanti di WordPress e il suo funzionamento, anche se è bene sapere quali usare per evitare pasticci. Un esempio di plugin molto utile è Disqus, che ti permette di gestire e moderare in maniera davvero semplice i commenti sul tuo blog. Puoi vedere come usarlo nell'ultimo video del Video-corso completo che puoi scaricare cliccando sul in fondo a questo articolo.

Prima, però, ti consiglio di seguire gli altri passaggi che trovi qui di seguito.

Temi

I temi sono i modelli utilizzati in WordPress per modificare l'aspetto e il design del blog. Ci sono innumerevoli temi gratuiti e “premium” (a pagamento) che si adattano a ogni tipo di gusto o esigenza.

Personalmente consiglio sempre di investire su un tema premium, che offre molte più possibilità di personalizzazione e design più accattivanti.

Ne parleremo più avanti nel VIDEO 5, dove trovi tutte le indicazioni passo passo per installare il tuo tema in pochissimi secondi.

Widget

I widget sono piccoli box di informazioni che vengono utilizzati nella barra laterale di WordPress. Aiutano l'utente ad avere un maggiore controllo sulla progettazione e sul contenuto del sito web o blog, in base alle proprie esigenze. I widget possono essere ampliati e utilizzati in modo diverso a seconda del tema e dei plugin installati. Ad esempio, un plug-in  per l'email marketing potrebbe includere un widget per inserire un box di sottoscrizione nella barra laterale, o semplicemente potresti usare un widget per mostrare gli ultimi articoli pubblicati.

N.B. Trovi l’approfondimento su come configurare i widget nel VIDEO 6 (che trovi nel Video corso completo a cui puoi accedere da questo link o dal link in fondo a questa pagina).

In definitiva, non importa quale tipo di sito web o blog desideri creare, WordPress è l'opzione migliore per farlo in modo rapido e personalizzato.

Non c'è bisogno di spendere migliaia di euro per un programmatore e un designer. Tutto ciò che ti serve per iniziare a utilizzare la piattaforma è un account di web hosting e un dominio.

Vediamo subito come fare.

Come creare un blog: acquistare hosting e dominio [VIDEO 2]

In questo video vediamo assieme il primo step per creare un blog: acquistare l'hosting e il dominio per poi procedere all'installazione di WordPress.

Per acquistare l'hosting fai click su questo link. Potrai ottenere Siteground (l'hosting consigliato) a prezzo scontato con dominio gratuito.

ECCO IL LINK: http://go.dariovignali.net/siteground

Abbiamo realizzato anche una guida scritta per facilitare tutti coloro che vogliono creare un blog WordPress avendo sotto mano un tutorial testuale.

Ecco la guida di Dario Vignali per acquistare hosting e dominio WordPress e creare il tuo blog in meno di 5 minuti: http://www.dariovignali.net/acquistare-hosting-e-dominio-wordpress/

Approfondimento: Creare un blog, i termini che devi sapere

Visto che ci troviamo di fronte alla creazione del nostro blog, meglio evitare confusione sulle parole che stiamo utilizzando.

Ecco una lista dei termini principali che troviamo in questo mondo e il loro significato:

Web hosting
Chiamato anche hosting. Per avere un sito web su Internet, disponibile per tutti 24 ore al giorno, deve essere ospitato su un server collegato permanentemente alla rete, con le migliori garanzie.

Larghezza di banda
E’ la quantità di dati che un sito web consuma nel corso di un mese. Vengono registrati tutti i dati (byte) trasferiti da e verso il sito. Questo è il costo principale del mantenimento di un sito web. Il trasferimento viene misurata in byte (8 bit = 1 byte).

Dominio
E’ lo spazio che chiamiamo con il nome del nostro sito, un numero convenzionalmente convertito per semplificare la sua identificazione. (Esempi: midominio.com; midominio.it, ecc…) Ogni dominio è gestito da un dominio server. I domini più comuni sono .com, .it, .net, .org, .info.

Sottodomino
Se miodominio.com è un dominio, esempio.miodomionio è un sottodominio del dominio. A secondo del tipo di contratto questo servizio è incluso quando compri un dominio, in quantà limitata o illimitata.

Spazio su disco
Lo spazio disponibile nel tuo account. Questo spazio viene utilizzato per ospitare il contenuto del tuo sito web e delle mail.

FTP
(File Transfer Protocol) – Protocollo per il trasferimento di file. Il servizio FTP consente di connettere il proprio pc con il server dove hai ospitato il tuo sito, in moda da caricare e scaricare file senza utilizzare il browser.

URL
Acronimo di Uniform Resource Locator (Risorsa Localizzatrice Universal) è una sequenza di caratteri che identifica univocamente l'indirizzo di una risorsa web e corrisponde a quello che viene digitato sulla barra degli indirizzi del browser utilizzato dall'utente.

Webmail
Servizio per la gestione delle mail di un sito web, può essere utilizzato anche per collegare le email del sito (es: nome@nomesito.com) con la propria email personale.

HTML
HyperText Markup Language (Linguaggio di Contrassegno Ipertestuale) non è altro che il linguaggio (codici) con cui sono scritte le pagine web.

HTTP
HyperText Transfer Protocol (protocollo di trasferimento di un ipertesto) è un protocollo di comunicazione utilizzato per il trasferimento delle pagine web su internet.

Logs
Tutti gli eventi che accadono sul tuo hosting come visite, errori di pagina, ecc, sono registrati come documenti di testo in file chiamati Logs. Davvero utili quando si cerca un problema sul proprio sito o blog ma non se ne riconosce la causa.

MySQL
E’ il database Open Source basato sul linguaggio SQL più utilizzato in ambiente di programmazione Linux e PHP. La sua funzione è quella di rendere disponibili determinati dati a uno specifico software (come il tuo blog).

Server
E’ un computer (sì, proprio fisicamente) che risponde alle richieste che vengono effettuati da altri pc. Ogni blog è ospitato da un server, anche il tuo computer è un server!

Come creare un Blog: impostare l'hosting [VIDEO 3]

In questo video vediamo assieme le diverse impostazioni del tuo hosting (Siteground) e come settarle al meglio per realizzare un blog SUPER veloce.

Per acquistare l'hosting fai click su questo link. Potrai ottenere Siteground (l'hosting consigliato) a prezzo scontato con dominio gratuito.

ECCO IL LINK: http://go.dariovignali.net/siteground

Come creare un Blog: impostare WordPress al meglio [VIDEO 4]

In questo video come impostare WordPress sul tuo hosting in maniera tale da creare un blog efficace e perfezionato.

Abbiamo realizzato anche una guida scritta per facilitare tutti coloro che vogliono creare un blog WordPress avendo sotto mano un tutorial testuale.

Ecco la guida di Dario Vignali per acquistare hosting e dominio wordpress e creare il tuo blog in meno di 5 minuti: http://www.dariovignali.net/acquistare-hosting-e-dominio-wordpress/

E qui invece la guida a WordPress: http://www.dariovignali.net/creare-blog-wordpress

Approfondimento: creazione del profilo e assegnazione dei ruoli

WordPress ha diversi “ruoli”, che ti permettono di definire le azioni che ciascun utente può compiere sul blog.

Il primo utente, che avrà ruolo di amministratore, corrisponderà all’amministratore che imposti quando installi WordPress.

In seguito, potrai apportare le modifiche che desideri direttamente dal pannello di controllo di WordPress.

N.b: Un consiglio salva vita: per tutti gli utenti amministratori (uno o più di uno) utilizza un nome utente diverso dal nome del sito e una password complessa che contiene numeri, lettere minuscole e maiuscole, e segni speciali. Gli hacker sono sempre dietro l’angolo e questa misura precauzionale è la base per evitare di subire un attacco.

Per creare un nuovo profilo su WordPress vai nel menu sulla voce “Utenti”, quindi su “Aggiungi nuovo” e nel menu a tendina “Ruoli” potrai decidere quali poteri dare la nuovo utente.

In questa pagina, inoltre, potrai inserire tutti i dati di ogni profilo (Nome, email, password, ecc.)

Vediamo adesso quali azioni può compiere ciascun tipo di utente:

Amministratore
E’ l’unico che ha le autorizzazioni per fare assolutamente tutto. L’amministratore può aggiornare i plugin, gestire i, i commenti. Ha pieno controllo nella gestione di articoli, pagine e tag e – ovviamente – gestire tutti gli altri ruoli.

Editore
Questo ruolo potremmo definirlo come “responsabile dell’area scrittura”. Può modificare, pubblicare o cancellare sia i suoi articoli che quelli di altri utenti. L’editor è dunque in grado di creare pagine e post, ma non può aggiungere o aggiornare i plugin.

Autore
L’autore è colui che ha il controllo esclusivo dei suoi articoli, tutto il resto gli è precluso.

Collaboratore
Il collaboratore è colui che gestisce i propri articoli ma non può pubblicarli. Per farlo, deve attendere la pubblicazione da parte di un amministratore o un editor.

Sottoscrittore
Questo ruolo è l'ultimo per importanza. Può accedere a WordPress ma ha l’unico potere di poter modificare il suo profilo. E’ indicato per utenti esterni  che possono leggere, commentare (se è richiesta la registrazione per farlo) o iscriversi alla newsletter.

Approfondimento: vuoi far apparire la tua foto sul tuo blog WordPress? Devi impostare Gravatar

gravatar blog

Se guardi in fondo a questo articolo, noterai che accanto al mio nome appare anche la mia foto.

Ho visto persone “impazzire” per capire come inserire la propria foto.

Il problema è che questa funzione non si trova direttamente all’interno del pannello di WordPress, ma va impostata automaticamente usando un servizio esterno di nome Gravatar.

Questo servizio ti permette di creare il tuo avatar e farlo apparire sia sul tuo blog che in ogni altro blog WordPress dove lascerai un commento.

Il vantaggio di questo è proprio il fatto che la tua foto apparirà in tutti i siti.

Non appena si cambia, cambierà automaticamente.

In questo modo avrai sempre la foto aggiornata :), come accade per gli account Google.

Per utilizzare questo Avatar devi avere un creare un account su WordPress.com (anche se poi, come descritto sopra, utilizzerai WordPress.org).

Per  prima cosa, dunque, accedi a questa pagina e registrati su WordPress.

LINK PER LA REGISTRAZIONE SU WORDPRESS:

https://signup.wordpress.com/signup/?wpcom_connect=1

  • Inserisci i tuoi dati utilizzando la stessa email che hai inserito per impostare WordPress (come mostra il video precedente) e riceverai una mail per la conferma.
  • Nella mail clicca su “Activate Account”.
  • Verrai rimandato a una nuova pagina .
  • Quindi clicca su SIGN IN TO GRAVATAR.

Et voilà, il tuo account e pronto per essere personalizzato.

A questo punto trovi due link per poter inserire sia un ulteriore indirizzo email che la foto da usare come Gravatar e il gioco è fatto!

Ps. Cliccando su “My Profile” nel menu in alto sul sito Gravatar puoi  personalizzare anche altre impostazioni, come il “Nome visualizzato” e le “Informazioni su di me”. Consiglio sempre di farlo per rendere le tue pagine complete anche sotto questo punto di vista.

Come creare un Blog: Installare e impostare il tema [VIDEO 5]

In questo video vediamo come scegliere, installare e modificare il tuo tema o template WordPress.

Passeremo in rassegna tutti gli step necessari per ottenere un risultato grafico straordinario e degno di nota.

Modificare la grafica di un blog WordPress è facile se sai come farlo 😛

Se stai cercando un tema WordPress di qualità, che sia bello e funzionale, dai un’occhiata qui su themeforest.net.

Se invece vuoi iniziare direttamente con il top che c’è sul mercato, Studiopress è la soluzione che stai cercando.

Video 6, 7 e 8: accedi al Video Corso completo su Come creare un blog

come creare un blog - corso wordpress

Vuoi proseguire la creazione del tuo blog?

Abbiamo riservato gli ultimi tre video ai membri della Marketers Academy, a cui puoi ACCEDERE GRATUITAMENTE cliccando su questo link:

-> COME CREARE UN BLOG: VIDEO CORSO GRATUITO

Ecco i contenuti che troverai nel corso:

In questo ti verrà spiegato come configurare e modificare al meglio i widget e i menu del tuo blog WordPress.

In questo video viene analizzato come sia possibile scrivere e pubblicare un Articolo ottimizzato su WordPress. Scrivere e pubblicare un articolo potrebbe sembrare semplice, ma è meglio vedere in maniera approfondita gli step da intraprendere per ottenere un risultato ottimale.

In questo video approfondiamo un altro aspetto fondamentale: come migliorare il sistema di commenti di WordPress installando Disqus. Gestire i commenti su WordPress con Disqus è tutta un'altra cosa 😛

Dopo aver creato il tuo blog, passa all'azione!

Hai completato la creazione del tuo blog?

Bene, non ti resta che iniziare la tua straordinaria avventura!

Il tuo aereo è pronto, il prossimo passo è il volo.

Che cosa significa volare?

Innanzitutto, imparare l’arte del decollo (un aereo posteggiato sulla pista non credo possa

avere molta utilità).

E’ il momento dunque di portare traffico verso il tuo blog.

Nella parte finale di questa guida voglio segnalarti alcune risorse utili per gestire al meglio il tuo blog.

Da dove cominciamo?

Ti consiglio innanzitutto di leggere questa super guida di Dario sul Personal Branding, dove il fondatore di Marketers ci spiega come ha impostato sul suo blog la strategia che lo ha portato a tanto successo.

Clicca qui per accedere alla guida: Personal Branding Avanzato: la guida definitiva di Dario Vignali per Vendersi Online.

personal branding

Tante informazioni… e tutte preziose! Non trovi?

Lo so, se sei utente alle prime armi la strategia di Dario ti sarà apparsa troppo complessa.

Ho chiacchierato più volte con lui cercando di rubargli più segreti possibili sul suo lavoro….

… e credimi: anche lui ha cominciato dal basso!

Poi, il duro lavoro e l’impegno gli hanno riservato grandi risultati.

Nessuno vieta che il prossimo sia tu, devi solo mantenere la giusta umiltà e fare i passi giusti.

A propositi di primi passi…

…abbiamo accennato prima all'importanza di portare traffico verso il blog che hai creato.

La prima cosa che viene in mente quando si parla di traffico è la SEO, che merita un approfondimento.

Cos'è la SEO e a cosa serve?

creare un blog - SEOCon SEO (Search Engine Optimization, “Ottimizzazione per i motori di ricerca” in italiano) si intende l’insieme delle azioni che ci aiutano a migliorare la visibilità di un sito nei risultati di ricerca dei diversi motori di ricerca.

L’obiettivo della SEO è portare le pagine del tuo blog nei risultati più alti della SERP (pagina dei risultati di ricerca) per le parole chiave più efficaci per il tuo business.

Attento: non ho detto per “parole chiave” in generale, ma “parole chiave efficaci per il tuo business”.

Questo per sottolineare che non tutte le parole chiave saranno utili per il tuo blog.

Per esempio, se il tuo blog parla di viaggi in Australia, non ha senso posizionarti per parole come “viaggio a Roma”. In questo caso un utente arriverebbe sul tuo sito ma, non trovando ciò che cerca, andrebbe via in meno di un secondo.

Spero che l’esempio renda bene il concetto.

Qui trovi un approfondimento sull’argomento: Come trovare le parole chiave per posizionarsi sul web

Videolezioni gratuite per portare traffico verso il tuo blog

Rimanendo in tema di “traffico”….

Hai mai sentito parlare di Traffic Academy?

traffic academy

E’ un corso straordinario pensato sia per chi parte da zero o quasi, sia per chi si trova ad un livello intermedio (e qualche lezione può tornare utile anche alle persone che hanno una base di conoscenza piuttosto avanzata).

Inoltre all'interno non si parlerà solo di SEO (anche se è l'argomento principale) ma anche di molte altre strategie di traffico.

Perchè perdersi una chicca così?

QUI TROVI IL LINK PER SCARICARE LE VIDEOLEZIONI GRATUITE.

Scaricale ora: https://thetraffic.academy/benvenuto

La SEO oltre le parole chiave

Fare SEO è molto di più che semplice ricerca di parole chiave. Significa rendere il proprio sito o blog facilmente comprensibile ai motori di ricerca, significa tenere in considerazione le intenzioni, i desideri e le aspettative dei lettori e tanto altro.

Il tutto consapevoli che non esiste una scienza esatta, ma è un mondo fatto di sperimentazioni, tentativi e approssimazioni.

Questo non significa però che non esistano regole o tecniche con alte probabilità di successo.

Puoi trovarne alcune in queste guide:

6 tecniche SEO base per mettere il turbo al tuo inbound marketing
SEO link building: 6 tecniche per ottenere backlink di valore

Forse non ti saranno tutte chiare fin dall'inizio, ma provare a comprenderne il funzionamento è la base per prendere familiarità con questo mondo e iniziare a “toccare con mano”.

Creare un blog, poi… a lezione di Copywriting!

copywriting per blogSono convinto di non dirti nulla di nuovo se parlandoti di come creare un blog finisca per parlarti anche di copywriting.

Saper scrivere per il web è un’abilità che ogni blogger dovrebbe sviluppare.

Come?

Pratica, pratica, pratica.

Soltanto scrivendo decine e decine di articoli potrai affinare la tua arte.

Certo, partire con qualche indicazione non fa male, anzi.

Ecco le risorse gratuite sul copywriting che ti abbiamo messo a disposizione qui su Marketers:

Come guadagnare con un blog?

money blogSe hai deciso di creare un blog, probabilmente ti sarai posto l’obiettivo di trasformarlo in un’attività redditizia…

Come posso guadagnare con il mio blog? Su questo argomento si trovano in rete tante informazioni, ma spesso confuse e disordinate.

Ti segnalo qui due risorse utili sull'argomento che ti serviranno per tracciare la strada che vuoi seguire.

RISORSA 1: Lavorare da casa con Internet: Mega Guida al lavoro online

Qui nella Risorsa 1 trovi una panoramica e approfondimenti su come guadagnare lavorando da casa. All’interno un’ampia parte è dedicata a chi vuole guadagnare con un blog.

RISORSA 2: Come guadagnare con un blog: Guida Preliminare per avviare il tuo business

In quest’altra guida, invece, trovi alcune risposte a domande specifiche sull'argomento (come: Cosa significa veramente guadagnare con un blog? Quanto si guadagna con un blog?) e 8 esempi concreti da cui trarre ispirazione.

Beh, credo di averti fornito tantissime informazioni su cui lavorare!

Se hai trovato utile questa guida, condividila utilizzando i tasti social. Un piccolo gesto è un grande contributo per continuare a sviluppare questi contenuti gratuiti.

Non dimenticare poi di guardare le varie sezioni qui su Marketers Media, sono sicuro che troverai altre informazioni utili per sviluppare il tuo business.

ISCRIVITI E OTTIENI L’ACCESSO

Iscriviti gratuitamente alla nostra community per ricevere le migliori strategie per il tuo business online. Marketers non è un semplice gruppo, Marketers è una risorsa straordinaria. Entra nel più grande gruppo italiano di imprenditori digitali. Clicca qui per accedere.

Emanuele Amodeo

Web Marketer e consulente, da sempre curioso e poi studioso di Internet, creo, sviluppo e gestisco business online e aiuto imprese e professionisti a fare lo stesso. Per costruire idee e i progetti amo intrecciare ambiti e competenze non convenzionali (filosofia, psicologia, sociologia, estetica, neuroscienze) con il marketing.

Share This