HomeNewsCambi ai vertici di Facebook: si dimettono Chief Product Officer e VP di WhatsApp

Cambi ai vertici di Facebook: si dimettono Chief Product Officer e VP di WhatsApp

Ancora dimissioni ai vertici di Facebook: via il Chief Product Officer e il VP di WhatsApp. Cosa comporta?

Cambi ai vertici di Facebook: si dimettono Chief Product Officer e VP di WhatsApp

Novità importanti per il colosso dei Social Network. Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato giovedì che due esponenti di rilievo dell’azienda abbandoneranno la società.

Si tratta di Chris Cox, Chief Product Officer di Facebook e Chris Daniels, VP di Whatsapp.

Per colmare il vuoto lasciato da Chris Daniels, Zuckerberg ha annunciato che il suo posto verrà preso da Will Cathcart, precedentemente a capo del team di Facebook App. Per quanto riguarda Chris Cox, il CEO di Facebook ha dichiarato che al momento non intende trovare un sostituto.

Perché è una notizia importante

In qualità di Marketers, queste notizie possono influire sul nostro lavoro? In maniera indiretta, senz’altro. Tutto dipende – in linea generale – dal tipo di impatto che certi cambiamenti potrebbero avere sulle politiche aziendali che, in ogni caso, si rifletteranno sul futuro della piattaforma.

Tornando al caso specifico, è opportuno segnalare che non si tratta delle prime dimissioni in casa Facebook. A partire dagli scandali di Cambridge Analytica, diverse figure importanti hanno abbandonato la compagnia.

Tra questi, ricordiamo il Chief Security Officer Alex Stamos, il responsabile delle comunicazioni Elliot Schrage e il founder e CEO di WhatsApp Jan Koum.

La decisione presa da Chris Cox di lasciare la società, a quanto pare, era stata già presa anni fa. Interessanti le parole di Mark Zuckerberg riguardo le sue dimissioni. Le riportiamo di seguito tradotte:

Cox è una delle persone più talentuose che conosca e ha il potenziale per fare qualunque cosa voglia. Tuttavia dopo il 2016 ci siamo resi entrambi conto che avevamo troppo lavoro da svolgere per migliorare i nostri prodotti per la società e lui è rimasto ad aiutarci per risolvere questi problemi e tracciare un percorso per la nostra famiglia di app“.

In definitiva, la situazione ai vertici di Facebook sembra essere tutt’altro che stabile. Dobbiamo aspettarci altre dimissioni nei prossimi mesi?