HomeNewsGoogle Ads: gli annunci Shopping compariranno anche su Google Immagini

Google Ads: gli annunci Shopping compariranno anche su Google Immagini

Le inserzioni Shopping appariranno anche su Google Immagini. Cosa comporta questa novità?

Google Ads: gli annunci Shopping compariranno anche su Google Immagini

Quick links

Google Immagini è diventato un posizionamento di default per le campagne pubblicitarie di tipo Shopping.

Il team di Google Ads lo ha fatto sapere recentemente in un’e-mail ai suoi utenti, spiegando i motivi della decisione e cosa potrebbe comportare.

Cosa cambia?

Fino ad alcuni giorni fa, era possibile far apparire le inserzioni all’interno di Google Immagini scegliendo appositamente di estendere la campagna pubblicitaria ai partner di ricerca.

Cos’è un partner di ricerca?

Un partner di ricerca è, in breve, un sito web che collabora con Google. L’utilità dei siti partner è quello di dare all’inserzionista maggiori possibilità di scelta per la pubblicazione di annunci pubblicitari, potendo intercettare un numero maggiore di persone.

Da adesso, Google Immagini è parte integrante della rete di ricerca di Google.

Cosa è importante sapere

Se ti occupi di Google Ads, allora ci sono alcuni punti della vicenda da mettere a fuoco.

Per cominciare, pare che non sarà possibile decidere di non far apparire i nostri annunci su Google Immagini quando si imposteranno le future campagne shopping.

In secondo luogo, il team di Google avverte che potremmo notare dei cali in termini di traffico proveniente dalla rete dei siti partner. Ovviamente, si tratta di una conseguenza dovuta al fatto che Google Immagini non ne farà più parte.

Al tempo stesso, i benefici – secondo Google – saranno tutt’altro che trascurabili:

[…] I vostri annunci inizieranno ad apparire su Google Immagini e, come risultato, ciò potrebbe portare ad un incremento del traffico del 3-10%, con costi per clic minori e a parità di conversion rate“.

Conclusioni

Recentemente, Google aveva annunciato un’altra novità con l’introduzione della quota clic nelle campagne Ricerca.

Con l’arrivo di questa ulteriore notizia, la piattaforma continua il suo processo di lenta evoluzione. Tuttavia, l’aggiornamento in questione non dovrebbe cambiare più di tanto le carte in tavola.

Piuttosto, la domanda che ci poniamo è: la qualità del traffico rimarrà invariata? Dato che per l’inserzionista non sarà più possibile decidere se scegliere o meno Google Immagini per le campagne Shopping, possiamo dire con certezza che il traffico in questione sarà ugualmente propenso a compiere acquisti online?

Come sempre, non resta che fare i primi test e analizzarne i risultati.